mercoledì 30 ottobre 2013

paste di meliga

dal blog "la cultura del frumento" ho preso
questa ricetta che loro consigliano per il
mese di ottobre, buonissimi questi biscotti
che sanno di antico, rustici con la farina
gialla e tanto burro, golosi e friabili, 
da ciucciare nel tè o caffè, vi lascio 
la ricetta:
150 gr di farina di polenta fioretto
il Molino Chiavazza
300 gr di farina 00 il Molino Chiavazza
300 gr di burro a pomata
2 uova
1 bustina di lievito per dolci
150 gr di zucchero
vediamo come si preparano
mescolate le farine, il lievito e lo zucchero
unite burro e uova
mescolate con una frusta fino ad avere
una morbida crema
ho spalmato una striscia di crema gianduia
all'interno del sac a poche,perciò si vedono
 quelle stiatura marrone chiaro,
inserite la crema in una sac a poche
usate una bocchetta a stella
formate su un foglio di carta forno
dei cerchi che chiuderete alle estremità
in forno a 180° per 20 minuti
io ho infornato 3 teglie
gli ultimi biscotti li ho sparati con la spara biscotti, sono venuti 18 grandi biscotti più quelli piccoli.
Ottimi , rustici, si conservano in una scatola
di latta per diversi giorni.

lunedì 28 ottobre 2013

torta della mamma con frolla delle sorelle Simili

Ho preparato questa torta che preparava mia
mamma ma usando la ricetta della frolla
delle sorelle Simili,ebbene sì alla fine ho
acquistato il loro libro "Pane e roba dolce"
dopo tanto vedere nel web, il pane delle
Simili, la ricetta delle Simili alla fine
mi sono decisa ad acquistarlo e subito 
ho deciso di provare questa ricetta
della loro frolla, gli ingredienti e 
i pesi erano già a me noti ma non sapevo
tutte le  particolarità della preparazione,
poi ve lo spiego, la torta è semplice 
frolla farcita con  marmellata  e crema 
o solo marmellata, molto buona oggi 
ho farcito con la sola marmellata 
e ricoperta con altra frolla, che delizia,
a le mamme se non ci fossero bisognerebbe
inventarle diceva una pubblicità, erano 
le mamme o le donne, è uguale, bene 
vi passo la ricetta

frolla delle Simili con burro 
a temperatura ambiente 
2 uova intere
200 gr di zucchero
200 gr di burro
500 gr di farina
farcitura 
marmellata di amarene o altro a piacere
Prepariamo la frolla
in una ciotola sbattete non impastate o
lavorate, è importante,le uova con lo
zucchero ed il burro
una volta ottenuto un impasto omogeneo
buttate in un solo colpo la farina
con la punta delle dita prendete
il composto di burro e sfregatelo
facendo incorporare la farina
ottenete grosse briciole
una volta incorporato tutta la farina
mettete l'impasto sul tavolo
compattatelo e posizionatelo
in frigo come sempre con la frolla
dopo qualche ora,io 2,dividete in 2 parti
stendetene una
foderate una teglia
versate la marmellata
ricoprite con l'altra parte
in forno a 200° per 30 minuti
questa frolla resta un pò più bianca
altrimenti si brucia, se ho ben capito.

Con questa ricetta partecipo al contest “La
mamma è sempre la mamma” dei blog passione 
in cucina Cucinare con amore in 
collaborazione con Green gate.

sabato 26 ottobre 2013

muffin tradizionali con cioccolato gianduia

cosa ci occorre per questa ricetta inglese
300 gr di farina 00 il Molino Chiavazza
50 gr di zucchero
1 bustina di lievito in polvere
1 uovo
2 dl di latte
30 gr di burro liquefatto
qualche cucchiaio di crema gianduia
vediamo come si preparano
Setacciate la farina con il lievito
versate in una ciotola praticate 
al centro un incavo
in una ciotola più piccola
montate l'uovo fino ad avere una spuma
aggiungete il latte,il burro sciolto 
e freddo e lo zucchero
mescolate e versate tutto nell'incavo 
della farina
lavorate ma non troppo fino ad avere 
un impasto granuloso
imburrate lo stampo per muffin 
o mettete i pirottini 
prendete una palla di impasto con un
porzionatore per gelati
versate mezza palla 
aggiungete 1 cucchiaino di crema gianduia
coprite con il restante impasto
riempite tutti i pirottini circa 12
in forno a 200° per 25 minuti
volendo potete aggiungere 
dello zucchero a velo

mercoledì 23 ottobre 2013

biscottoni

Ringrazio la ditta il Molino Chiavazza che mi
ha donato questi prodotti eccellenti per
preparazioni dolci e salate, ho usato queste farine che mescolate con burro e stevia,invece dello zucchero, hanno dato vita a dei biscotti rustici come piacciono a me,a qualcuno ho aggiunto la marmellata.
Vi lascio la ricetta, se volete potete 
sostituire la stevia con lo zucchero 
ingredienti
250 gr di farina di mais 
il Molino Chiavazza
150 gr di farina di grano tenero 
con il lievito il Molino Chiavazza
150 gr di burro
150 gr di stevia
1 uovo
vaniglia
preparazione
mescolare le farine con lo zucchero e
la vaniglia
aggiungere l'uovo
quando l'impasto sarà granuloso
aggiungere il burro
amalgamare il tutto
formare una palla che andrà in frigo
per 20 minuti
ricavare tante palline da schiacciare 
con il palmo della mano
oppure con delle formine
io ho formato delle palline 
che ho leggermente schiacciato
poi impresso la forma
in forno ventilato a 170°per 10 minuti
Note: più sono sottili e più sono buoni 
e croccanti
qualcuno l'ho farcito con la marmellata
alle fragole qualcun'altro con marmellata
di albicocche, buonissimi.
Con questa ricetta partecipo al contest
di cucina in cucina di ottobre
http://fotogrammidizucchero.blogspot.it/2013/10/contest-di-cucina-in-cucina-di-ottobre.html

domenica 20 ottobre 2013

stecchi di torta morbida e mini plumcake con salsa caramello

Ho comprato alla fiera questi stampi per il
gelato, ma era troppo freddo per preparare 
un gelato per cui ho deciso di  riempirli 
con un impasto  per una torta morbida, 
carinissimi, simpatici e comodi; 
la torta  molto morbida l'ho aromatizzata 
con la scorza di arancia
si può sostituire con quella del limone.
Per i mini plumcake ho rivestito la base con 
del caramello e poi versato il composto.
Cosa ci occorre
280 gr di farina 00 il Molino Chiavazza
200 gr di zucchero a velo
2 uova
125 gr di yogurt
125 gr di burro
1 bustina di lievito per dolci
buccia di arancia grattugiata
come si prepara
in una ciotola montate il burro morbido
con metà dello zucchero a velo
a parte montate le uova con il resto dello
zucchero a velo
unite le due masse
aggiungete lo yogurt
aggiungete la farina ed il lievito
aggiungete la scorza dell'arancia
grattugiata
mescolate
ungete uno stampo da 22 cm di diametro
io invece ho usato gli stampi per il gelato
e gli stampini per i plumcake monoporzione
in forno a 180° per 55 minuti

Con questa ricetta partecipo al contest di Una Fetta Di Paradiso 
  "Voglia Di Piccolo
  http://unafettadiparadiso.blogspot.it/2013/09/
contest-voglia-di-piccolo.html

venerdì 18 ottobre 2013

pane di segale


in ritardo per la giornata mondiale del pane
la prima volta che preparo un pane 
di segale, la ricetta è presa dal libro 
"Il Pane fatto  in casa" di
Christine Ingram e Jennie Shapter
ingredienti per il lievito
75 gr di farina di segale
80 ml di acqua calda
ingredienti per l'impasto
15 gr di lievito di birra
315 gr di acqua tiepida
275 gr di farina di segale
150 gr di farina integrale
150 gr di farina bianca 
10 gr di sale
prepariamo il lievito
In una ciotola mescoliamo la farina 
di segale  con l'acqua calda fino 
ad ottenere un composto morbido
copriamo con un panno
lasciamo riposare in un luogo caldo 
per circa 36 ore
dopo 24 ore impastiamo di nuovo
prepariamo il pane
in una ciotola capiente mescoliamo 
il lievito di birra con l'acqua tiepida
aggiungiamo al composto (lievito)
preparato in precedenza
mescoliamo
mescoliamo le varie farine ed  il sale
pratichiamo nella farina un foro centrale 
nel quale versiamo il lievito sciolto
nell'acqua incorporiamo alla farina 
fino ad ottenere un composto omogeneo
versiamo il composto su un piano 
di lavoro infarinato e lavoriamolo 
per 10 minuti
posizioniamolo in una terrina oliata
lasciamo lievitare per 1 ora e 30 minuti
o fino al raddoppio
riversiamo sul piano di lavoro infarinato
e lavoriamolo nuovamente
diamo al pane una forma sferica e 
posizioniamolo in un cestino sferico
infarinato
copriamo con carta da forno
in un luogo caldo per 2-3 ore
riscaldiamo il forno
versiamo la pagnotta sulla teglia 
del forno ed inforniamo a 200°
per 35-40 minuti
lasciate raffreddare.
Mamma mia buonissimo
che buon odore di pane
non avevo mai preparato un pane di segale
e mi fa piacere che ho deciso adesso
vi consiglio di provarlo
se avete la macchina del pane fate molto 
prima seguendo il programma adatto
questa volta ho voluto provare a mano
quei  caratteristici puntini sul pane
sono dati dalla farina e dai segni del
cestino.
Partecipo al contest panissimo
http://sonoiosandra.blogspot.it/2013/03/
panissimo-la-raccolta-quindicinale-e-il.html
questo pane fa parte della lista:
http://zapachchleba.blogspot.se/p/na
-zakwasie-i-na-drozdzach.html

mercoledì 16 ottobre 2013

polpettone farcito

cosa ci occorre
400 gr di carne di manzo macinata
3 uova + 1 albume
200 gr di spinaci saltati
sale
olio
pane grattugiato
o pane raffermo q.b.
come si prepara
mescolare la carne, 2 uova, sale ed 
il pane  grattugiato
formare un impasto omogeneo
stendetelo formando un rettangolo
nel frattempo avete preparato una frittata
con 1 uovo ed 1 albume
e saltato gli spanaci con olio e sale
sul rettangolo di carne stendete la frittata 
e poi gli spinaci
arrotolate
cuocete in forno a 220° per 30 minuti 
o in padella antiaderente con olio girando
spesso per far formare una crosticini
su tutti i lati.
Servite a fette con un'insalata fresca.
Con questa ricetta partecipo al contest
 ilcaffedelledonne

lunedì 14 ottobre 2013

torta con pere e marzapane


Arriva l'autunno  e con lei la voglia di 
preparare ma soprattutto di mangiare piatti 
più succulenti, più calorici e gustosi, si 
iniziano ad usare dei prodotti che si erano 
messi da parte per l'estate, questa torta mi 
è piaciuta e ve la consiglio sia perchè è
buona, genuina,ma anche per i suoi colori 
tipici dell'autunno vi sono le pere una 
frutta autunnale e poi prevede anche il 
marzapane che rende un pò più dolce e 
goloso una semplice torta.
Vediamo ora cosa ci occorre
125 gr di burro
125 gr di zucchero
50 gr di marzapane
2 uova
80 gr di farina 00 il Molino Chiavazza 
1/2 bustina di lievito per dolci
200 gr di mandorle tritate
125 gr di yogurt bianco
8 perine
io 6
come si prepara
montate il burro con lo zucchero
unite il marzapane a pezzetti
le uova uno alla volta fino ad ottenere
un composto chiaro e spumoso
setacciate la farina, le mandorle tritate
lo yogurt ed il lievito
amalgamate il tutto
imburrate una teglia apribile
io non l'ho usata ed è stato leggermente
complesso toglierla dallo stampo 
senza rovinare le pere 
versate il composto
in forno a 180° per 45 minuti
servite tagliando le fette in modo che
ogni fetta abbia mezza pera
volendo si può spolverizzare 
di zucchero a velo.
Con questa ricetta partecipo al contest
mentaecioccolato.com
partecipo anche a questo nuovo contest
anche per fargli pubblicità

sabato 12 ottobre 2013

biscotti senza uova della mamma di Luigi

 Questi biscotti li preparava una signora, la
mamma del nostro amico Luigi,dopo aver 
lavorato in campagna tutto il giorno, diceva 
che Lei quanto non aveva nulla da fare per 
rilassarsi si sedeva e preparava biscotti,
taralli e tante altre leccornie, ecco non so
se mi spiego, tanto per farvi capire di che 
tipo di donna stiamo parlando, una tutta d'un
pezzo, che non era mai stanca,il cui hobby
era cucinare, cose così buone che a distanza
di anni i miei figli le ricordano ancora 
e me le chiedono, non so se sono all'altezza
già di questi biscottini che lei ci offriva
quando andavamo li non ricordo più la forma
il sapore quello è impresso nella mente e
nel cuore, mamma mia che bei tempi, adesso
penso che li prepari ancora ma non per noi 
siamo troppo lontano per andare un pomeriggio
a prendere un pò di aria buona e a mangiare
qualche prelibatezza , purtroppo, mi manca
tanto ma non solo a me. Un bacione forte
forte e grazie Signora per averci donato
tanti bei momenti trascorsi insieme a Lei
ed ai suoi cari.Prima che mi commuovo
vediamo come si preparano, potremmo 
chiamarli i biscotti quattro quarti:
occorrono 
100 gr di farina oo il Molino Chiavazza
100 gr di arachidi o nocciole
100 gr di zucchero
100 gr di burro
tritiamo gli arachidi a farina
mescoliamo arachidi, farina, burro, zucchero
formiamo un palla
stacchiamo tanti pezzi 
formiamo delle palline leggermente schiacciate
io ho sopra passato i rebbi di una forchetta 
inforniamo per 20 minuti a 170°
buoni,buoni

http://cultura-del-
frumento.blogspot.it/2013/09/
i-biscotti-della-tradizione.html


giovedì 10 ottobre 2013

crostata con crema alla nocciola

L'intenzione era di fare una torta con 
l'ananas ma la brontolona di casa ha detto no, proprio questa torta devi fare, allora io così per caso ho detto preferisci una crostata alla nutella che avevo appena visto da lei,tanto brava, mia figlia mi ha risposto di sì è nata la crostata di crema alla nocciola che non facevo da molti anni.
Cosa ci occorre
500 gr di farina 00 il Molino chiavazza
100 gr di yogurt bianco
100 gr di burro
2 uova
100 gr di zucchero
1 bustina di lievito per dolci
1 vasetto di Nocciolata Rigoni di Asiago
burro per la tortiera
come si prepara
Impastare in una larga ciotola farina, 
zucchero,burro, yogurt, uova e lievito
formare una palla
lasciarla riposare per qualche minuto
imburrare una tortiera per crostate
stendere i 3/4 dell'impasto
coprire la tortiera
stendere la Nocciolata Arrigoni di Asiago
stendere l'altro quarto della pasta
tagliare le strisce con la rotella
dentellata
coprire la crostata formando le losanghe
solite
in forno a 180° per 20-30 minuti
volendo aggiungere zucchero a velo
golosissima, buona, molto buona
 
adatta per una merenda golosa
Con questa golosa ricetta partecipo al contest 

mercoledì 9 ottobre 2013

wow premio 2

Ringrazio perledisapore per il premio che mi hanno donato.
Il regolamento prevede che devo rispondere
a 4 domande e assegnare il premio a 15 blog.
Provvedo subito
1) Biscotti o torta? Biscotti
2)Qual è il tuo spuntino preferito? 
Il dolce ma mangio un  frutto
3)Quando hai maggior voglia di dolce? 
Dopo pranzo
4)Se avessi un soprannome dolce,
 quale sarebbe? Torta al cioccolato.
Devo passare il premio a 15 altri blog:
1)dolcidelizie
2)ecobioshopping
3)cucinaefimo77
4)sianna-cuochi
5)ilmestolobirichino
6)lievitatiealtrodinadia
7)bucciadilimone
8)lafrolleria.
9)trafornelliepennelli
10)fiordvaniglia
11)cuochilla
12)cucinareinsiemeate2
13)ricetteandco
14)lattefiele
15)blogdistella

martedì 8 ottobre 2013

premio


Ringrazio coccolatime per avermi donato questo premio, come prevede il regolamento devo:
1) ringraziare il blog che mi ha donato il 
premio
2) rispondere ad 11 domande
3) scrivere 11 cose di te
4) passare il premio a 11 blog 
5) formulare le 11 domande
6)informare i blog del premio assegnato
Le 11 risposte:
1) il cuore della mia casa è la sala
2) quella che sceglie mio marito
3)lascio scegliere
4)formine, teglie, libri di ricette
5)il centro dove pulsa il cuore della gente
6)odo il rumore del mare
7)fare la cuoca, la pasticciera,la panettiera
8)che vengano tante persone per chiacchierare,consigliare, vedere e portare le loro idee
9)non ho un libro ma tanti
10)Amore
11)"Titanic"
Scrivo 11 cose di me "Cioccolatoamaro":
1  parlare con chi mi viene a trovare
2 le foto non sempre perfette
3 le ricette semplici 
4 il sapore di casa
5 la famiglia
6 la voglia di conoscere
7 la voglia di sperimentare
8 i consigli che date
9 la spontaneità 
10 l'ansia di far bene
11 il desiderio di piacere
Passo il premio a 11 blog che mi hanno 
affascinato, colpito per i loro piatti 
e che avevano meno di 200 followers:
1) saporedelsale.
2) lericettedelbimbyemoltealtre
3)muffins4all
4)amiciallergici
5)nunny-iopasticcio
6)laforchettarossa
7)ilsaporedelsale
8)bricioledisapori
9)ilquaderninorosso
10)cucinareeviaggiarechepassione
11)mammamiaquantericette
Posto le domande a cui dovete rispondere:
1 Qual è il lavoro ideale?
2 La cosa che amate di più?
3 La persona che assaggia le vostre pietanze?
4 Il cuore della vostra casa?
5 Quali sono i piatti che preferite cucinare?
6 E mangiare?
7 Cosa amate leggere?
8 Cosa amate guardare in tv?
9 Cosa offrirete ad un'amica che si presenta
a casa vostra?
10 Preferite uscire o stare in casa?
11 Dove amate andare in vacanza?

domenica 6 ottobre 2013

Quanti modi di fare e rifare.... il Pane allo zafferano

cosa ci occorre
1 pizzico abbondante di zafferano
150 ml di latte
100 ml di acqua
125 gr di burro
600 gr di farina 0 di grano tenero
il Molino Chiavazza  
5 gr di sale
85 gr di zucchero
7 gr di lievito
1 uovo
200 gr di uva sultanina

come si prepara
Far bollire il latte
aggiungere il burro,lo zafferano e l'acqua
mescolare
in una ciotola capiente
io la ciotola della mdp
ho mescolato la farina,il sale,
lo zucchero ed il lievito
ho mescolato
ho aggiunto i liquidi
impastato con il programma
per pane che dura 3 ore e 40 minuti
ha impastato una prima volta
messo a lievitare
impastato una seconda volta 
qui ho aggiunto l'uva sultanina
messo a lievitare per la seconda volta 
per 2-3 ore
io 4 ore
ho diviso l'impasto in panetti da un etto circa
ho fatto varie forme:
panini, treccia, chiocciola(con due panetti)
serpente(con due panetti) e rotolini
per i rotolini ho steso i due panetti
li ho arrotolati e tagliati a fette
messi a lievitare in un luogo caldo per 3 ore
volendo si possono spennellare con il miele 
liquido 
cuocere a 200° per 20 minuti circa.
Con questo pane partecipo al contest di
Quanti modi di fare e rifare: il pane allo zafferano
http://quantimodidifareerifare.blogspot.it/

dall'archivio idee adatte alla stagione

La tarte mediant

ecco ci siamo il periodo più in.... dell'anno insostenibile per alcuni, inebriante per altri incasinato,in......qui aggiungete tu...