sabato 31 agosto 2013

gelato al caffè con tappo di cioccolato






















Perchè l'estate non finisca ma duri un pò 
in più, vi offro questo gelato con una 
guarnizione super golosa: il tappo di 
cioccolato fondente
 io tutto home made 
vi dico come: 

ingredienti
300 ml di panna
1 uovo
115 gr di zucchero
1 cucchiaino di vaniglia
300 ml di caffè espresso
cioccolato fondente 40 gr circa 
per ogni bicchiere

preparazione

scaldate la panna fino al bollore 
e lasciate raffreddare
in una terrina resistente al calore
 montate l'uovo, lo zucchero 
e la vaniglia
una volta ottenuto un composto denso 
e cremoso
aggiungete la panna ed il caffè
cuocete a bagnomaria
girando continuamente con un cucchiaio 
di legno fino a velare il cucchiaio
togliete del fuoco
lasciate raffreddare
quando è freddo
versate nella gelatiera e seguite 
le istruzioni
dopo circa 30 minuti è pronto
mettete in frigo
se non avete la gelatiera
fate come ho spiegato le altre volte 
invece di versare nella gelatiera
versate in un contenitore di acciaio
coperto con pellicola o carta forno 
e coperchio in frigo per 1 ora 
raschiate il gelato
mescolatelo
di nuovo nel contenitore
ripetere questa operazione per 3 volte 
o fino a completo congelamento

Una volta pronto il gelato
fate fondere a bagnomaria il cioccolato
in un bicchiere mettete le palline di gelato che volete servire
prendete un cucchiaio di cioccolato fuso
appoggiatelo sul bicchiere partendo 
dal bordo verso il gelato
continuate fino a coprire tutto il diametro del bicchiere
attenzione quando appoggiate il cioccolato 
sul gelato il cioccolato liquido 
si solidificherà subito per cui decidete
 il percorso da seguire perchè sarà difficile modificarlo (spero di essere stata chiara)

una volta pronto in frezeer per qualche ora

Considerazioni: scegliete un bicchiere 
dal diametro non troppo grande altrimenti
 dovete usare troppo cioccolato,
buono, goloso e fresco.

    partecipo al contest

                                                                   simoscooking.blogspot.it


venerdì 30 agosto 2013

ratatuia croccante



Cosa preparare non ho voglia ma mentre sistemo
 le riviste vedo questa ricetta semplice
  e gustosa
mi metto all'opera e in meno di 30 minuti
 la verdura croccante è pronta, 
vi passo gli ingredienti

3 zucchine
3 peperoni rossi e gialli
1 melenzana
1 manciata di olive
4-5 pomodorini rossi
olio
capperi
basilico

preparazione

tagliate le verdure a tocchetti
in una padella antiaderente versate 
i peproni e l'olio
lasciate cuocere senza coperchio 
e  senza sale
aggiungete le altre verdure, le olive 
ed i capperi
lasciate cuocere a fiamma vivace
una volta cotti ma ancora croccanti 
se volete aggiungete il sale
servite con foglie di basilico
ottimo per accompagnare un secondo 
di carne semplice
come il petto di pollo, la fettina.

BUON APPETITO
partecipo a questi contest 




mercoledì 28 agosto 2013

rollini con cioccolato oppure con crema e amarene



ricetta veloce  e sprint 
se viene voglia di dolce 
e si ha poco tempo 
o poca voglia di pasticciare
mentre scrivo il post è già cotto
più veloce di così

ci occorre

1 rotolo di pasta sfoglia
ciocolato fondente
crema pasticciera 
amarene


aprite la sfoglia
tagliate dei rettangoli
vengono 6 rettangoli
appoggiate su ogni rettangolo 2-3 
quadretti di cioccolato 
oppure un cucchiaio di crema ed 
1-2 amarene
a metà del rettangolo 
tagliate delle strisce di 1 cm
arrotolate la parte intera
intorno al ripieno
continuate ad arrotolare
fino ad arrivare alla fine 
del rettangolo
appoggiate su carta forno
in forno a 180° per 15-20 minuti 

 partecipo ai contest contest




martedì 27 agosto 2013

bavette con gallinella e pomodorini


dopo tanto tempo un piatto di pasta 

ci vuole allora ho pensato di preparare 
la pasta con il pesce
ingredienti scelti per la preparazione
per 2 persone
2 etti circa di pasta(anche meno)
2 gallinelle fresche
5-6 pomodorini rossi
olio
sale
prezzemolo
vino bianco secco 1/2 bicchiere
aglio
preparazione
in una padella capace di contenere la pasta
mettete l'olio 2 cucchiai a testa circa 
+ un altro pò ad occhio
aggiungete l'aglio
lasciate soffriggere
aggiungete le gallinelle
fate cuocere
girate
togliete le gallinelle 
ed in questa padella con il sugo 
che si è formato
aggiungete i pomodori tagliati a metà
lasciate cuocere
togliete l'aglio
aggiungete il pesce pulito 
di spine e pelle
sfumate con il vino
volendo si può omettere il passaggio 
con il vino
lessate la pasta
ma un pò prima di essere al dente
diciamo ancora cruda
versate la pasta nella padella 
con il sugo
aggiungete alcuni 4-5 cucchiai 
abbondanti di acqua di cottura
girate continuamnete fino a cottura 
della pasta  e asciugatura del sugo
servite in piatti guarnendo con pomodori
e filetti di pesce e qualche cucchiaio 
di sughetto
coprite con prezzemolo tritato
qualcuno preferisce aggiungere 
un filo d'olio crudo
partecipo a questo contest

domenica 25 agosto 2013

gelato alla vaniglia variegato al toffee con cialde di frumento soffiato e cioccolato bianco






















per l'ultima domenica del mese di agosto
 un gelato con la salsa toffee 
preparata ieri
non so da voi come sia il tempo qui 
non sembra di certo agosto

per questa ricetta ho  preso spunto da qui

ciò che serve per le cialde

2 etti di cioccolato bianco
70-80 grammi di frumento soffiato 
oppure riso o farro soffiato



preparare le cialde























sciogliere il cioccolato bianco
attenzione: il cioccolato bianco 
è molto delicato
bisogna scioglierlo a bagnomaria
non avevo voglia di prendere 
l'aggeggio  appropriato e quindi
io ho preso una grossa padella,
ho poggiato dentro un'altra padella 
antiaderente più piccola, 
ho messo il cioccolato a pezzi 
e acceso il fuoco
mescolando fino a quando 
non si è sciolto completamente
poi ho versato il frumento soffiato
girato, rendendo il tutto ben amalgamato
ho preso un foglio di carta forno
sopra ho appoggiato un tagliapasta 
rotondo potete cambiare forma, 
ovviamente,
ho versato nel tagliapasta un cucchiaio
 abbondante di composto
livellato con il dorso di un cucchiaino
tolto il tagliapasta
 e continuato a formare cerchi
fino alla fine del composto
messo in frigo tutta la notte.
per il gelato  alla vaniglia
variegato al caramello























per il caramello caramello-home-made-

per il gelato alla vaniglia
1 uovo
400 gr di latte 
oppure 250 gr di latte 
e 150 gr di panna
75 gr di zucchero
2 cucchiaini di vaniglia

far scaldare il latte
in una pentola mescolare uovo e zucchero
aggiungere il latte caldo 
con la vaniglia sciolta 
e far cuocere a fiamma bassa 
fino a velare il cucchiaio
 sempre mescolando
lasciare freddare in frigo per 3 ore
versare nella gelatiera
se non avete la gelatiera
una volta freddo mettete il gelato 
nel frezeer
coperto con carta forno o pellicola
e poi coperchio di giusta misura
e dopo 1 ora raschiate con una 
forchetta il  composto
mescolate
rimettete in frigo  
dopo 1 ora raschaite di nuovo
fatelo per 3 volte 
o fin quando sia liscio
e quasi tutto congelato
  
una volta pronto il gelato sia 
con o senza gelatiera
aggiungete 2-3 cucchiai colmi di mou
girate leggermente
mettete in frezeer
quando andrete a prendere il gelato
con il composto noterete la variegatura.


sabato 24 agosto 2013

salsa caramello home made o caramello mou






















A mia figlia per il suo compleanno hanno
regalato tra le varie cose un bagnoschiuma
al toffee,mamma mia che profumo,
viene voglia di mangiarlo,
è così mi sono decisa a provare una ricetta 
che volevo provare da tanto tempo ma rimandavo
sempre, così mi sono messa alla ricerca della 
ricetta, ho guardato nel web, di ricette ve ne
sono tante ognuno da la sua versione, tra le
varie ho anche letto Wikipedia, è stato molto
chiaro e semplice e visto che era la ricetta
più semplice come quantità di ingredienti ho
deciso di seguirla.
La salsa caramello non è altro che zucchero
sciolto allo stadio di zucchero bruno con 
l'aggiunta pari quantità di  latte o panna.
Io ne ho fatto un pò in più per poi 
utilizzarlo in varie preparazioni.

ingredienti

300 gr di zucchero
300 gr di panna o latte
una noce di burro 
che si può omettere se si usa la panna
io ho usato il latte 
quindi ho messo anche il burro

come si prepara

in un bollitore far riscaldare il latte
fino al bollore;
in una padella antiaderente far sciogliere 
lo zucchero 
io uso la padella antiaderente
perchè così non si attacca 
in un primo momento lascio sciogliere senza
toccare niente, poi quando si è iniziato a
sciogliere mescolo con un cucchiaio di legno
e continuo a mescolare fino a quando dal 
caramello chiaro si passa a quello bruno,
attenzione non deve bruciare, abbassate la
fiamma e fate attenzione in questa 
preparazione questo è il momento più 
complicato non si deve fare altro , bisogna
seguire lo zucchero che all'improvviso 
si può bruciare.
In wikipedia si legge che per avere un 
caramello chiaro la temperatura deve 
essere di 160- 170°, 
per il caramello scuro 165- 177°.
Una volta pronto aggiungere il latte, 
attenzione nel momento in cui aggiungete 
il latte il caramello frigge e si indurisce, 
poi si scioglierà lentamente
mescolare
aggiungere il burro prima che si raffeddi
versarlo in un barattolo, chiudere con un
coperchio ermeticamente, si conserva per
diversi giorni.
Io ho usato un barattolino della marmellata
di fragole, come si vede dalla foto.

latte aggiunto al caramello





giovedì 22 agosto 2013

plum cake con gelatina di amarene e non






















ho preparato questo plum cake 
con una ricetta presa da una 
della tante riviste che ho in casa,
mi piaceva, ho modificato qualcosa,
ormai è diventata un' abitudine fare 
delle modifiche a volte anche per 
compensare la mancanza di ingredienti,
questo prima non mi succedeva mai, 
si vede che con il cambiar dell'età
o forse con la crescita dei figli 
cambiano le esigenze è quindi si è
portati anche a cambiare il modo 
di fare la spesa, comunque l'importante
è che riescono bene, sono mangiabili 
e non ci mandano in ospedale. 
Le foto purtroppo non sono sempre 
accettabili,anche se guardando quelle
dello scorso anno ho ritrovato dei 
miglioramenti,non sempre ci sono
questo è vero ma questa dote io 
proprio non c'è l'ho,
dovete portare pazienza, come dicono
qui, vi lascio la ricetta che è 
morbidissima adatta alla colazione 
come alla merenda estiva e non.
     
per 8 persone

280 gr di farina 00 il Molino Chiavazza
6 uova
350 gr di zucchero
io  250 grammi
1,4 dl di panna fresca
1 cucchiaio di lievito per dolci
100 gr di burro
gelatina di amarene o marmellata

sciogliete il burro
montate le uova con lo zucchero 
per 2-3 minuti
unite la panna e la farina
aggiungete il lievito ed infine il burro
foderate con carta forno uno stampo da
plumcake da 1,5 litri
versate il composto
livellate
in forno a 200° per 7 minuti
proseguite a 180° per 45- 50 minuti.
Nel frattempo preparate la gelatina
io ho usato il succo di amarene
addensato sul fuoco
potete usare una marmellata riscaldata 
per qualche minuto e poi setacciata.
Versatela sulla parte centrale del plumcake
colerà ai lati
io ho coperto solo metà del plumcake perchè
non sapevo se a mia figlia piacesse, invece 
come ogni .... che si rispetti
ha mangiato la parte con la gelatina. 




BUONA MERENDA


martedì 20 agosto 2013

tortino con pane raffermo e prosciutto

Avevo del pane raffermo da consumare 
 nel web ho trovato questa ricetta che mi è piaciuta
ho apportato qualche modifica per ragioni di ingredienti presenti nel frigo
non avendo il salame ho usato il prosciutto
buona, ottima ricetta
adatta ad una cena informale
 ma anche se si vuole fare una cosa un pò diversa, la consiglio.
Vi do gli ingredienti usati da me
180 gr di pane raffermo ammollato e strizzato
3 uova
qualche cucchiaio di latte
sale
60 gr di  prosciutto cotto
1 fetta di formaggio semiduro
tipo pecorino morbido
olio
per preparare questo gustoso piatto
In una capiente terrina sbattete le uova con sale
aggiungete pezzetti o striscioline di cotto
il formaggio tagliato a pezzetti
amalgamate
foderate con carta forno bagnata e strizzata una teglia
versate il composto
                         in forno a 180°  per 30 minuti                                           
 BUON APPETITO
partecipo al contest con questa ricetta

sabato 17 agosto 2013

torta Barozzi



























Appena è arrivato il fresco meglio un pò di fresco subito ho messo in funzione il forno che è stato per tutto questo tempo abbandonato in un angolo buio, non è abituato per cui appena è stato possibile è ritornato al centro, non sono impazzita, non ho preso il sole in testa ,hodeciso di preparare questa torta famosa, molto nota che io però non conoscevo  l'originale è qui nel blog di Benedetta Parodi
io ho apportatodelle modifiche per motivi di dispensa, mi mancavamo degli ingredienti
il dolce è comunque venuto benissimo se volete provarlo scegliete voi quale ricetta preferire

ingredienti

270 gr di cioccolato fondente
40 gr di burro
200 gr di zucchero
40 gr di panna
4 uova
1 cucchiaio abbondante di fecola
4 cucchiai abbondanti di liquore alle mandorle
1 fondo di caffè

preparazione

Sciogliere il cioccolato ed il burro a bagnomaria
aggiungete il fondo di caffè, la fecola ed il liquore
mescolate
montate a parte le uova con lo zucchero fino ad avere un composto chairo e spumoso
aggiungete il composto al ciocco-caffè
mescolate dall'alto verso il basso senza smontare le uova
imburrate una teglia o foderate con carta forno
versate il composto
livellate
in forno a 180° per 20 minuti
la mia torta è stata in forno per quasi 40 minuti
spolverizzate con lo zucchero a velo
ho appoggiato sulla torta un centrino e poi ho spolverizzato abbondante zucchero
la torta all'interno rimane morbida mentre fuori si forma una crosticina dura
è molto buona e  golosa


giovedì 15 agosto 2013

slush di anguria per ferragosto


Tradizione vuole diceva mia nonna, ma non l'ho mai mangiato,che a Ferragosto

festa di mezza estate
si mangi pane ed anguria
 complice il mio nuovo libro 
"500 gelati e sorbetti"
ho preparato e vi regalo
questo Slush con l'anguria
semplice, fresca bevanda 
vi do gli ingredienti per 1 porzione

300 gr di polpa anguria a pezzi(senza semi)

240 gr di ghiaccio tritato

come si prepara


in modo molto semplice

nel frullatore mettete l'anguria a pezzi
 e il ghiaccio
azionate fino ad ottenere una sorta di crema
versate nel bicchiere
servite
varianti: potete aggiungere nel frullatore 
un cucchiaio di zucchero
       3 cucchiai di sciroppo di lampone o  di amarena
      BUON FERRAGOSTO

 A TUTTI


 DIVERTITEVI, RILASSATEVI, NON RISPARMIATEVI

APPROFITTATE DI OGNI OCCASIONE 
CHE LE VACANZE 
STANNO PER TERMINARE

lunedì 12 agosto 2013

gelato al tiramisù


250 gr di mascarpone
250 gr di philadelphia
2-3 tazzine di caffè 
oppure 
 2 tazzine di caffè e 1 di latte
3 cucchiai di zucchero
6 savoiardi
cacao

bagnate i savoiardi con una tazzina di caffè
spappolateli
in una terrina mescolate mascarpone, philadelphia, zucchero e caffè
aggiungete i biscotti spappolati
mescolate
versate il latte ed il composto nella gelatiera
dopo 30 minuti il gelato è pronto
spolverizzate di cacao

partecipo a questi contest 

Con questa ricetta partecipo al contest di Le cosine buone” http://lecosinebuone.wordpress.com/2013/07/02/38-anni-e-il-primo-contest/

 ed anche a questo contest 

sabato 10 agosto 2013

quadrotti freddi con i Mars























il  caldo afoso dei giorni precedenti ci ha fatto desistere dal preparare dolci e cose varie elaborate, mia figlia mi ha chiesto questo semplice e fresco dolce(anche se vi è il cioccolato)
che a lei piace e soprattutto non contiene creme e intrugli
è semplice anche se un bel pò calorico, cosa che a lei non interessa per niente, qui vi è una versione con altri ingredienti

1 confezione di riso soffiato al cacao
 120 gr di burro
1 confezione di Mars (6-7 pezzi)

tagliare a pezzi i mars e metterli in una capiente pentola insieme  al burro
lascia sciogliere
girare spesso
versare il riso soffiato
mescolare
rivestire una teglia con carta forno
versare sulla teglia
livellare
in frigo per qualche ora
 io tutta la notte
tagliare a q uadrotti
o altra forma preferita
quando i miei ragazzi erano piccoli la guarnivo con gli smarties colorati
ora son grandi e non va più bene



è un dolce che può essere preparato anche in anticipo

dall'archivio idee adatte alla stagione

La tarte mediant

ecco ci siamo il periodo più in.... dell'anno insostenibile per alcuni, inebriante per altri incasinato,in......qui aggiungete tu...