martedì 31 marzo 2015

crema da cottura in forno


























3 uova intere
4 cucchiai di zucchero
4 cucchiai di farina
1/2 litro di latte
limone scorza o vaniglia
come si prepara
in una pentola mettete le uova e lo zucchero
mescolate con una frusta
aggiungete la farina
mescolate
aggiungete a filo il latte
sempre mescolando
mettete sul fuoco
girate sempre con la frusta
verrà una crema consistente
e non troppo dolce
lasciate raffreddare
e usatela per le preparazioni che volete

sabato 28 marzo 2015

vegetariana con i broccoli




















per il brunch di Pasqua
per pasquetta
se volete preparare una cena diversa ma semplice
con le verdure
allora fate questa vegetariana
io ho usato i broccoli  ma potete sostitutirli
con ciò che avete da smaltire
vediamo cosa occorre
per la pasta
230 gr di farina 0
90 gr di burro morbido
50 gr di acqua
sale
per il ripieno
400 gr di broccoli
1 mozzarella
2 uova
200 gr di ricotta
sale,olio
come si prepara
preparariamo la pasta
in una ciotola versate la farina
il sale, il burro e l'acqua
impastate velocemente
formate un panetto
in frigo a riposare per 1 ora
preparariamo il ripieno
lessate i broccoli
in una padella mettete i broccoli tagliati
fate soffriggere con 3 cucchiai di olio evo
aggiungete qualche cucchiaio di acqua calda
fate asciugare
passate la ricotta al setaccio
mescolate con uova e sale
aggiungete i broccoli freddi
stendete la pasta
foderate uno stampo da crostata
versate il composto
aggiungete pezzetti di mozzarella
in forno a 180° per 20 minuti circa
servite
buon weekend





mercoledì 25 marzo 2015

schiacciunta all'olio evo: ricetta toscana

























è un pò di giorni che sono presa da ricette regionali,
ho trovato due libri deliziosi
che sto leggendo in modo appassionato
passo da una regione all'altra per confrontare gli ingredienti
tra le varie ricette mi colpisce questa schiacciunta toscana
mi ricorda tanto una focaccia ma veloce e dolce
decido di provarla ma quando è pronta è buio
e purtroppo le foto non saranno belle
è un dolce profumato mentre scatto le foto
sono invasa da un profumo di dolce che ti avvolge,
ti prende, non riesco a resistere e ne assaggio un pezzo
mamma mia sa di casa, sa di antico, sa di campagna
è un dolce che mi riporta indietro nel tempo
a quando andavamo in campagna con i miei genitori
ne provo un  altro pezzetto
ottimo da mangiare il pomeriggio con un bel tè
la porto in casa e mentre vado al computr a scaricare le foto
in cucina entra mio figlio
mi chiede cosa è..ma come è buona....e
prende una fetta,ma come è buona...e
un'altra fetta così fino a che quando....
vado in cucina.... il piatto è vuoto
da rifare sicuramente
anche se ho già visto un'altra ricetta toscana che mi ha colpito
ma vediamo cosa occorre
in blu le mie modifiche
2 uova
200 gr di zucchero semolato
io 150 gr di zucchero
200 gr di burro
io150 gr di olio evo
1 bustina di lievito per dolci
200 gr di farina
io farina 0
limone grattugiato
zucchero a velo o in granella
come si prepara
in una ciotola mescolate le uova e lo zucchero
aggiungete l'olio e la farina  a poco a poco
infine il lievito
mescolate
foderate con carta forno
o oliate una teglia
versate il composto
aggiungete lo zucchero in granella
in forno a 180° per 30 minuti
io vi consiglio di provarla
è troppo buona
con questa ricetta partecipo al contest
di Consuelo "la mia Toscana"
di" i biscotti della zia" in collaborazione
con Versilia Format




lunedì 23 marzo 2015

ciambella profumata alla panna




questa ciambella nasce dal bisogno
di un dolce per la colazione
e dal dover riciclare la panna
per problemi al pc non sono riuscita
ad offrirvela per la colazione del lunedì
vediamo cosa occorre
240 gr di panna montata
120 gr di zucchero
4 uova
1 bustina di bakery (lievito per dolci) 
170 gr di farina 0
60 gr di fecola di patate
vaniglia 
come si prepara
in una ciotola montate le uove e lo zucchero
fino a quando diventa quasi bianco
aggiungete la panna e la vaniglia
sempre montando
aggiungete la farina ed il lievito
oliate una teglia a ciambella
versate il composto
livellate
in forno a 180° per 30 minuti
buona settimana

giovedì 19 marzo 2015

Cucina della Campania: la pizza marinara





















Cucina e territorio di casa nostra per il mese di marzo ha pensato di postare
                                 "i lievitati"
io come esponete della Campania non potevo non postare
un lievitato per eccellenza,il lievitato per antonomasia
                                  la pizza
si dice che nasce a Napoli come cibo povero
farina,acqua e un giro nel forno a legna è il gioco è fatto
poi si arricchì di pomodoro ,basilico
infine si aggiunse la mozzarella
ma la pizza per eccellenza da gustare in mano avvolta nella carta paglia
è quella che ancora oggi si può trovare nei vicoli di Napoli
la cosidetta "pizza a portafoglio"
è una margherita al piatto piegata in due e poi ancora in due
si gusta in piedi,per srtada cercando di non sporcarsi e di non scottarsi
si perchè nel momento in cui si morde la pizza
fuoriesce un caldo sughetto formato da pomodoro e mozzarella sciolta
mamma mia che bontà,e che fame
io vi propongo la pizza marinara
e visto che è anche la festa del papà penso che sia adatta
per festeggaire i nostri papà o mariti o suoceri
vediamo cosa occorre per 4 pizze al piatto
400 gr di farina 0
20 gr di lievito di birra
io 10 gr
500 gr di pomodoro
olive nere
capperi
40 acciughe  fresche pulite
olio evo
sale
come si prepara
fate sciogliere il lievito in poca acqua  tiepida
impastate con due manciate di farina
lasciate lievitare per 30 minuti circa
fate una fontana con il resto della farina
al centro inserite il panetto lievitato
aggiungete il sale e l'acqua tiepida
quanto basta per avere un impasto morbido
impastate in modo energico per circa 15 minuti
lasciate lievitare  in luogo caldo per due ore
se avete messo 20 gr di lievito
io ho lasciato lievitare per tutta la notte in frigo
ho diviso in quattro parti
che ho steso con le mani nella teglia
condito con pomodoro,sale
ho aggiunto olive,capperi e acciughe
un filo d'olio evo
in forno a 220° per 20 minuti
ottima per la cena della festa del papà
vediamo anche  le nostre amiche cosa ci offrono
vi consiglio di passare da loro a vedere le prelibatezze
Cucina della Lombardia: la Spongata dè Brè o Spongata Camuna
Cucina del Friuli Venezia Giulia: nuvoledifarina
Cucina del Piemonte: la casa di artu
Cucina della Toscana:  senti che profumino
Cucina del Lazio: acqua e farina sississima
Cucina della Campania: io con la pizza marinara
Cucina della Basilicata: sognando in cucina
Cucina della Calabria:pitta maniata
Cucina della Sicilia:angolo cottura
questo il banner
le mie ricette

               Buona festa del pappà
                Buon San Giuseppe

venerdì 13 marzo 2015

involtini di alici

non so voi ma da sempre noi  rispettiamo il venerdì della Quaresima
non si sa mai cosa preparare
ho preparato questa ricetta con le acciughe
ad essere sincera non so se l'ho trovata in giro nel web
non  lo ricordo
è un piatto di pesce semplice ma goloso
vediamo cosa occorre
acciughe q.b
1 mozzarella
olio
pane grattugiato
come si prepara
mescolate il pane grattugiato con il sale e un filo di olio
pulite le acciughe
togliete la lisca
al centro posizionate un pezzetto di mozzarella
avvolgete
passate nel miscuglio di pane
in forno su carta forno per 10 minuti
buono 
buon venerdì

lunedì 9 marzo 2015

girelline al torrone Sperlari


























per cominciare la settimana  con una golosità
le ho preparate con il torrone
regalatomi dalla ditta Sperlari
vediamo cosa occorre
per la pasta
1 uovo intero
3 albumi
100 gr di zucchero semoalto
140 gr di farina 00
per farcire
crema al cioccolato q.b.
schegge di torrone Sperlari
come si prepara
in una ciotola montate albumi,
uovo e zucchero
aggiungete la farina a cucchiai
continuate a montare
rivestite con carta forno
una teglia rettangolare bassa
versate una striscia di impasto
 in forno a 180° per 13 minuti
togliete e versate altro impasto
in forno
continuate fino alla fine dell'impasto
per me 4 volte
arrotolate man mano che togliete dal forno
lasciate raffreddare
srotolate
farcite con crema al cioccolato
e scaglie di torrone
arrotolate e lasciate riposare
tagliate a fette
su un lato coprite con uno strato
sottilissimo di crema al cioccolato
e qualche pezzo di torrone
servite
buonooooooooooooooooooooo
Buona Settimana a tutti

dall'archivio idee adatte alla stagione

La tarte mediant

ecco ci siamo il periodo più in.... dell'anno insostenibile per alcuni, inebriante per altri incasinato,in......qui aggiungete tu...