sabato 4 ottobre 2014

taralli senza uova e senza burro

























anche  io desidero salutare Milena,che non ho avuto il piacere
di conoscere personalmente ma ho seguito il suo blog da tanto
tempo persona squisita,silenziosa e riservata,ci donava
preparazioni golose e ben spiegate a lei un saluto
ai suoi cari un abbraccio affettuoso
a voi regalo una semplice preparazione regionale
accompagnata da un bicchiere di vino
questi taralli da sgranocchiare 
che non hanno nè uova nè burro ma semplicemente
farina,zucchero,olio di semi di arachide
e vino bianco in uguale quantità. 
Vengono chiamati anche pupurati di Puglia 
e sono ottimi.   
la ricetta classica, antica, come  tutte
le ricette della tradizione,non ha dosi 
precise ma vi dico 
io come mi sono regolata:

4 etti di farina 00 il Molino Chiavazza

3/4 di bicchiere da acqua di olio, 
3/4 di zucchero 
e 3/4 di vino
per la decorazione
zucchero in granella
come si prepara
mescolate tutti gli ingredienti
lasciate riposare 30 minuti
formate dei bastoncini
io li ho stesi sul tappetino di silicone
sono morbidi si possono quindi attaccare 
alla superficie, così invece non si attaccano 
e non ho bisogno di aggiungere altra farina
formo la ciambelline che passo nello zucchero
in granella posto in un piatto
appoggio sul tappetino
metto in forno a 220° per 15- 20 minuti

buoni anche da inzuppo, rustici, veloci.

          Buon sabato



24 commenti:

  1. buonissimi, li faccio anch'io sono una tira l'altro :P buon we ciaoooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo sono uno tira l'altro,grazie un bacione e buon w.e.

      Elimina
  2. Una ricetta semplice e genuina..ideale x salutare Milena..6 stata dolcissima <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un pò come io la vedevo semplice ma genuina,grazie cara

      Elimina
  3. brava Paola, io non li ho mai preparati, ma devono essere uno tira l'altro! buon we, un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si purtroppo si,falli anche senza glutine ,un bacio

      Elimina
  4. BELLA PREPARAZIONE, CHISSA' CHE BUONI!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. buoni,buoni,con un bel bicchiere di vino o anche con una buona birra,finiscono subito,baci a te e buon sabato

      Elimina
  5. sono una meraviglia, assolutamente da provare, mi ispirano tantissimo:)
    un bacione e buon fine settimana:))
    Rosy

    RispondiElimina
  6. Ma che bella ricettina cara, grazie di averla condivisa, li faccio!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene mi fa piacere ,sono curiosa di vedere le tue variazioni,felice domenica

      Elimina
  7. Un saluto a Milena......................
    Ottimi i taralli.. se li faccio io.. me li mangio tutti!!!!! bacioni e buona domenica :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti capisco sono buoni e uno tira l'altro purtroppo,buona domenica

      Elimina
  8. Cara Paola non li ho mai preparati ma ovvierò a questa mancanza....grazie alla tua preziosa ricetta! Grazie anche per avermi fatto conoscere seppur in un simile momento di dolore MILENA! ciaooo un abbraccio ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti ringrazio di essere passata, sono curiosa di vedere la tua versione, un abbraccio a te

      Elimina
  9. Ciao Paola, deliziosi questi taralli... senza uova e senza burro ma ugualmente golosi ed invitanti, complimenti! Mi unisco al tuo saluto a Milena, non la conoscevo ma è stato ugualmente doloroso apprendere questa notizia. Un abbraccio grande :**

    RispondiElimina
  10. Questa notizia mi ha messo addosso una enorme tristezza... Non sono presente da tempo sui vari blog ed il suo non lo frequentavo ma è stato bruttissimo sapere....

    Quanto alla tua ricetta è sicuramente da provare! Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. purtroppo si è stato per tutti noi una notizia molto brutta,grazie cara di essere passata,prova i taralli efammi sapere,a presto

      Elimina

ingredienti

acciughe aceto albicocche albume alcool alkermes amarene amido anguria o cocomero arancia arista aromi asparagi avena baccalà banana basilico bicarbonato bietole birra biscotto branzino brioche bucce di cavolo burro burro d'olio cacao caffè canditi carciofi carne carne tritata cavolfiore ceci ciliegie cime di rapa cioccolato corn flakes crema crusca fagioli fagiolini farina farina di castagne farina ai 5 cereali farina di ceci farina di cocco farina di farro farina di mais farina di mandorle farina di riso farina di segale farina di semola farina Electa farina integrale fecola fichi formaggio formaggio spalmabile fragole frutta secca frutti di bosco fruttosio funghi gamberi gelatina glucosio grano grissini guanciale lasagna latte latte condensato latte di mandorla licoli lievito lievito di birra lievito madre secco mafalde maizena mandarini mandorle Manitoba marmellata marzapane mascarpone mela melanzane meringhe merluzzo miele mozzarella nocciole noce nutella olio olive orata orzo pan di spagna pancarrè pancetta pandoro pane pane grattugiato pane raffermo panna panna da cucina parmigiano pasta pasta brisee pasta di riporto pasta madre pasta per pizza pasta sfoglia patate pavesini pecorino peperone pere PESCE pesche pesto petto di tacchino piadina piselli pizza polpo pomodoro prosciutto provola ricotta riso riso soffiato rum salmone salsiccia savoiardi semi semolino speck spinaci spumante tacchino tagliatelle tonno torrone uova uvetta verdura verza vino vongole yogurt yogurt greco zafferano zenzero zucca zucchero zucchero di canna zucchina

partecipo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...