martedì 29 dicembre 2015

Susamielli di Ennio

Susamielli di Ennio del blog Fragolaelettrica
vediamo cosa occorre per 4 susamielli
200 gr di farina per dolci
200 gr di miele
80 gr di zucchero di canna
100 gr di mandorle dolci  pelate
1 pizzico di cannella
1 pizzico di noce moscata
1 pizzico di ammoniaca per dolci
1 pizzico di sale
1 pizzico di vaniglia
per la decorazione
zucchero a velo
mandorle intere
mie variazioni
io ho aggiunto meno miele circa 50 gr di meno
che poi ho spennellato sui susamielli una volta cotti 
ho usato il miele  Mirafiore
non ho aggiunto lo zucchero di canna
ho ridotto la misura
ho pesato 50 grammi di composto crudo
che ho steso a bastoncino e piegato ad esse
infatti a me sono venuti 7 Susamielli
ho usato la griglia per la pizza che cuoce molto meglio
perchè pemette all'aria calda di passare anche sotto i biscotti
come si prepara
tritate le mandorle in farina
mescolate in una ciotola
le mandorle e la farina
aggiungete il miele liquido
lo zucchero, gli aromi, il sale e l'ammoniaca
mescolate con la forchetta
poi impastate con le mani
formate un panetto
dividete in quattro salamini di 30 cm
stendeteli,dategli la forma di "esse"
appiattiteli
aggiungete le mandorle lungo tutto la esse
in forno a 180° per 15 minuti
lasciate raffreddare
il blog di Ennio è
un bel blog che seguo da tanto
mi ha incuriosito con  questa ricetta
per la bellissima foto,la spiegazione chiara
ho deciso di provare la sua ricetta
di un dolce che è di origine partenopea
con questa ricetta partecipo al contest di
con questa ricetta vi auguro BUON ANNO

giovedì 24 dicembre 2015

auguri stellati per un sereno Natale

hanno organizzato un augurio speciale
come non partecipare questa STELLA di NATALE
è un ottimo modo per scambiarsi gli auguri
io ve la propongo salata
con bietole,zucca,salsiccia e ricotta
buona golosa,bella da vedere
facile a fare, pensavo più difficile, certo non è perfetta
ma per ora mi accontento, la voglio provare anche dolce
per ora stella di natale con bietole,salsiccia,zucca e ricotta
cosa ci occorre
500 gr di farina Manitoba
3 gr di lievito di birra secco
1 tazza di latte caldo
1/4 di tazza di olio di semi
1/2 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di zucchero
per farcire
una tazza di bietole lesse
2 salsicce
150 gr di zucca cotta al forno
100 gr di ricotta
sale
per completare
1 uovo
limone
come si prepara
sciogliete il lievito nel latte caldo
lasciate riposare per 15 minuti
versate la farina sul piano
io in una ciotola
aggiungete il latte,l'olio,il sale
impastate
lasciate lievitare per 1 ora
io 3 ore
nel frattempo preparate il ripieno
in una padella aggiungete le bietole tagliate a pezzetti
la zucca a dadini e la salsiccia a tocchetti
fate cuocere
lasciate raffreddare
aggiungete la ricotta
mescolate
dividete l'impasto in quattro parti
versate un goccio di olio sull'impasto
stendete una prima parte in un disco rotondo
appoggiatelo su una teglia ricoperta di carta forno
sull'impasto versate un quarto del ripieno
se vedete che si attacca non usate la farina ma l'olio
stendete la seconda parte
appoggiatelo sopra il ripieno
versare il secondo ripieno
stendete il terzo disco
aggiungete il ripieno tutto
quarto disco
qui non si aggiunge niente
al centro appoggiate un bicchiere
tagliate in quattro parti il disco
ogni parte in due otterrete 8 parti
ogni parte in due otterrete 16 parti
prendete due parti alla volta e giratele verso l'esterno
opposto ognuno all'altro
fate con tutti gli spicchi
mettete a lievitare per un'ora o più
spennellate l'uovo con il limone
in forno a 180° per 30 minuti circa
servite
ottimo centro tavola
Buon Natale 

lunedì 21 dicembre 2015

terrina di lasagna

Oggi vi offro un salato da preparare per Natale
o per il 26  Santo Stefano
 precisamente un primo piatto goloso,sostanzioso
 tanto buono
ricetta presa dalla rivista Sale e pepe
con i miei cambiamenti
questa ricetta mi riporta a quando siamo arrivati qui a Pesaro
primo Natale lontano dai familiari,dagli affetti
ho preparato questo piatto sostanzioso e goloso
per dare quell'aria natalizia che si sente giù a Napoli
è molto piaciuta,abbiamo mangiato tutti con gioia
creando quell'ambiente caldo che il buon cibo sa dare
oggi la regalo a voi e a Mamma Papera
ingredienti
lasagne 1 pacco
400 gr di carne tritata di bovino
100 gr di carne  tritata di maiale
1 carota
1 costa di sedano
1\2 bicchiere di vino bianco secco
olio q.b.
sale q.b.
140 ml di panna da cucina
pomodoro 2 bottiglie di passata
come si prepara
spellate la carota lavatela e tagliatela
a pezzetti 
tagliate anche il sedano
mettete a rosolare con l'olio evo
qualcuno per regolarsi mette un cucchiaio 
a testa di olio
aggiungete le carni
fate rosolare
aggiungete il vino
fate sfumare
aggiungere la passata di pomodoro
regolare di sale
far cuocere per qualche ora
lasciare da parte
lessate le lasagne
assemblaggio 
foderare con carta forno uno stampo
da plumcake da 1 litro e 1\2
rivestite con le lasagne lo stampo
base e bordi fate uscire la lasagna dai bordi 
distribuite sulla base 2-3 cucchiai di ragù
fate un altro strato di pasta solo sul fondo 
distribuite un velo di panna
altra pasta e ragù
continuate alternando ragù e panna
tenete da parte una quantità di ragù per servire 
terminate con le lasagne
chiudete  con carta forno
in forno a 180° per 30 minuti
sfornate lasciate intiepidire
capovolgete su di un piatto di portata
completate con il resto del ragù
Ottimo primo piatto per le feste
partecipo con questa ricetta   primo piatto per il pranzo di Natale
al contest di Mamma Papera
contest di natale
ops: manca la seconda foto che non riesco a postare
quindi sono fuori concorso

domenica 13 dicembre 2015

vassilopita...per i quanti modi di fare e rifare

ci risiamo ecco il giorno dedicato ai
quanti modi di fare e rifare.....
questo mese con la vassilopita 
di Marina dalla Grecia
da me invece la mia vassilopita
con le mie variazioni
subito vi dico che
questo dolce mi ricorda tanto la sbrisolata
la crosta croccante
e l'interno più morbido
ho aggiunto il liquore alle mandorle
in sostituzione al  mahlab "nocciolo di ciliegia"
che non ho trovato
e visto che ricorda il sapore della mandorla
ho pensato a questo liquore
che profumo  inebriante
e come decorazione le mandorle intere
vediamo cosa ho usato
650 gr di farina per dolce
160 gr di burro
200 gr di zucchero semolato
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 cucchiaino di bicarbonato
2 tuorli
1 bicchierino di liquore alle mandorle
200 ml di succo d'arancia (3 arance)
alcune mandorle per decorare
come si prepara
in una ciotola o nella planetaria
mettete la farina ed il burro sciolto
mescolate fino ad avere un composto granuloso
aggiungete lo zucchero,il lievito
ed il bicarbonato sciolto nel liquore
impastate con le mani o planetaria
ottenendo sempre  un composto granuloso
aggiungete i tuorli
impastate ed infine aggiungete il succo d'arancia
impastate  io con le mani
adesso il composto sarà più morbido
imburrate una teglia da 24 cm
versate il composto
livellate
aggiungete le mandorle
in forno a 180° per 50 minuti
io a 40 ho coperto con carta forno
spolverizzate con zucchero a velo
servite
se volete per  il 24 dicembre per gli auguri
ed il nuovo menù del 2016

lunedì 7 dicembre 2015

corona di pane


il tempo vola 
le cose che vorrei fare 
sono tante 
ma purtroppo non riesco sempre
per ora vi offro 
questo pane 
che può essere portato 
sulla tavola di Natale
e che qui è piaciuto molto
morbido dentro croccante fuori
vediamo cosa ho usato
350 gr di farina 00
50 gr di farina di segale
1 cucchaio di olio d'oliva
3 gr di lievito madre secco
15 gr di germe di grano
350 gr di acqua
1 cucchiaino di zucchero
sale
semi di papavero
semi di cumino
timo
come si prepara
versare le farine
il germe di grano,lo zucchero
a lato in un fossetto versare il sale
al centro l'acqua,l'olio
impastare
lavorate fino ad avere un impasto omogeneo
lasciate lievitare per 4 ore
io ho messo l'impasto nel frigo  la sera
fino al giorno dopo
riprendete l'impasto 
fate ambientare l'impasto un'ora circa
dividetelo in palline
lasciate lievitare per 30-50 minuti circa
dipende dal tempo e 
da come è riscaldata la vostra casa
pennellate con latte se volete
aggiungete i semi sui panini
in forno a 180° per 30 minuti circa
con questa ricetta partecipo 
al giveaway di Arabafelice
quella delle ricette furbe
il mio pensiero per te:
non posso darti consigli 
perchè sei tu che li darai a me
non posso rimproverarti 
non ne sarei all'altezza
quello che posso
è ringraziarti
per tutte le cose belle che ci proponi
partendo dalla tua vita di tutti i giorni 
che è diversa dalla nostra
per le furbate che ci doni
grazie 

martedì 1 dicembre 2015

Natale si avvicina: arance candite

la  preparazione di oggi
può essere usata per decorare dolci
ma anche per arricchire preparazioni dolci e salate
è semplice ma un pò lunga
perchè vi sono diverse fasi da seguire
vediamo cosa ho usato
4 arance
1 litro di acqua
350 gr di zucchero semolato
1 cucchiaino di miele
e un pò di pazienza
vediamo come si preparano
tagliate le arance in quattro parti
poi mettetele in una capiente pentola
ricopritele  di acqua
mettetele a cuocere fino al bollore
lasciate cuocere per 10 minuti senza coprire
buttate l'acqua
coprite di nuovo le arance con acqua
fate bollire e lasciate cuocere per 10 minuti
scolate le arance
questa operazione serve per togliere l'amaro alle arance
pulite la pentola
versate l'acqua e lo zucchero semolato
lasciate cuocere fino a far sciogliere tutto lo zucchero
aggiungete le arance e le bucce
lasciate cuocere per 15 minuti
a fuoco basso senza coprire
togliete le arance
che metterete a scolare su una griglia
intanto fate intiepidire lo sciroppo
rimettete sul fuoco la pentola
lasciate ridurre lo sciroppo
aggiungete di nuovo le arance
lasciate cuocere per 20 minuti
lasciate riposare per tutta la notte
aggiungete il miele
rimettete sul fuoco basso
lasciate cuocere per 30 minuti da quando inizia il bollore
lasciate riposare per tutta la notte
rimettete sul fuoco per 30 minuti dal bollore
togliete le arance dallo sciroppo caramellato
che è allo stadio della perla
lasciate asciugare le fette su carta forno
per una giornata
conservate per 2-3 settimane poi si induriranno

dall'archivio idee adatte alla stagione

La tarte mediant

ecco ci siamo il periodo più in.... dell'anno insostenibile per alcuni, inebriante per altri incasinato,in......qui aggiungete tu...