lunedì 28 settembre 2015

salame al cioccolato senza burro,senza uova e senza zucchero


























questo è un dolce del riciclo
ma molto molto goloso,
è anche il dolce che qui preferiamo
sia perchè è veloce da fare sia perchè è cioccolatoso
è una deliza da fare e rifare tante volte,
volevo partire da una mia collaudata ricetta
tanto semplice che l'hanno realizzata anche i miei alunni
cerco nel blog e scopro che non c'é
come è possibile non l'ho mai fotografata
devo recuperare al più presto
cerco nel giornale la ricetta che uso
ma niente non riesco a trovarla,
che assurdo,tutto sembra contro di me
a proposito come fate voi a trovare una ricetta
fra tutte quelle che avete
quelle delle riviste molte le ricordo,ricordo la copertina
e so dove andare a cercare,tranne oggi,
passiamo alla mia ricetta di oggi
senza uova,senza burro e senza zucchero aggiunto
vediamo cosa ho usato
200 gr di nesquik
100 ml di latte  io scremato
300 gr di biscotti secchi
80 gr di Nutella
qualche mandorla a filetto
come si prepara
sbriciolate i biscotti con le mani
in una ciotola versate il nesquik
mescolando aggiungete il latte a filo per non formare grumi
aggiungete la nutella, i biscotti e le  mandorle
mescolate
versate sulla carta alluminio
formate un salsicciotto
arrotolate ben bene
chiudete le estremità
ponete in frigo per tutta la notte
srotolate,tagliate e servite
buonissimo,è volato via in un battibaleno
con questa ricetta partecipo al contest
"Il mio piatto preferito" di Ale di golose delizie



con questa ricetta partecipo al contest "aspettando l'estate" di Petrusina


venerdì 25 settembre 2015

pandolce all'uva con farina di farro per ricordare l'arrivo dell'autunno e il mio 500° post




























questo è il mio 500° post
ovviamente la ricetta deve essere dolce
questo semplice ma goloso dolce è una torta all'uva
un pò più asciutta ecco perchè pane
io ho usato la farina di farro e la ricotta invece del burro
ottimo per la merenda di questi giorni un pò più freschi
da accompagnare ad un ottimo tè
vediamo cosa ho usato
140 gr di ricotta
100 gr di zucchero semolato
4 uova intee
250 gr di farina di farro
1 bustina di lievito
400 gr di uva bianca
come si prepara
in una ciotola montate la ricotta con lo zucchero
aggiungete un uovo alla volta
aggiungete la farina ed il lievito
aggiungete infine l'uva bianca
oliate e zuccherate invece di infarinare
una teglia di diametro cm 24
versate il composto nella teglia
smuovete un pò la teglia per far uscire eventuale aria
e lasciate così un pò irregolare
in forno per 50 minuti a 180°





sabato 19 settembre 2015

Cucina della Campania: i frutti della Terra- Biancomangiare del poverello

























Biancomangiare è un dessert famoso in tutto il mondo
ma questa versione semplice e povera
si addice alla filosofia di vita che vi era una volta in Campania
piatti semplici,poveri ma genuini
il biancomangiare che vi offro questo mese per la rubrica di
Cucina e territorio di casa nostra  è senza  mandorle
ecco perchè del poverello che potevano permetterselo tutti
vediamo cosa occorre
35 gr di amido di riso
72 gr di zucchero semolato
375 ml di latte
buccia di limone  grattugiata
io di  Sorrento
Per la coulisse di uva
10 acini di uva
250 ml di acqua
1 cucchiaio di zucchero
2.3 cucchiai di porto
come si prepara
per il biancomangiare
in una casseruola sciogliete l'amido con un po' di latte
mescolate e aggiungete lo zucchero e il rimanente latte
poi la scorza grattugiata del limone rigorosamente di Sorrento
mettete sul fuoco, a fiamma bassa
fate cuocere sempre mescolando
una volta  rappreso
versate in uno stampo da budino o in una coppa
io ho usato un bicchiere
lasciate riposare qualche minuto poi passate in frigo per 2 ore
preparate la coulisse
in un pentolino versate l'acqua e lo zucchero semolato
lasciate sobollire aggiungete l'uva
lasciate cuocere  7- 8 minuti circa
spegnete, aggiungete il porto
mescolate
quando siete pronti per servire il dolce al cucchiaio
versate 2 cucchiai di coulisse sul biancomangiare
buonissimo,leggero,delicato eppure goloso
se è piaciuto a mio marito che non ama questi dolci
vuol dire che è proprio buono
note appena versate le gocce di latte nell' amido
si forma una colla ,che spavento,
poi aggiungendo altro latte si scioglie tutto
la coulisse può essere diversificata con atri frutti secondo la stagione































questo mese i frutti della terra è il tema scelto da noi
di cucina e territorio di casa nostra
vediamo le amiche cosa ci hanno regalato
LAZIO: acquacotta viterbese
Campania: io con il biancomangiare del poverello
PUGLIA: vincotto di uva
BASILICATA Strascinate con la ricotta e pomodori secchi
FRIULI VENEZIA GIULIA: marmellata di uva
Calabria: Mostarda di uva a fragola (confettura di uva)
questo il banner
le mie ricette

mercoledì 16 settembre 2015

gelato al nesquik light e veloce



























è tornato di nuovo il caldo afoso
la voglia di refrigerio è forte come lo era a luglio
per cui ho deciso di prepararmi una merenda light ma fresca
è un gelato che ho già fatto in passato
ma questa volta ho aggiunto il nesquik
fresco e veloce in 30 minuti ho preparato il gelato
e fatto merenda
la versione bianca la potete trovare qui
oggi vi regalo e mi regalo quella al cioccolato
per 2 -3 coppe
vediamo cosa ho usato
100 ml di latte
2 cucchiai di nesquik
2 yogurt bianco 0 grassi
1 pezzetto di cioccolato fondente (20 gr)
come si prepara
lasciate sciogliere a bagnomaria
o nel forno per 2 minuti il cioccolato
versate nella gelatiera gli yogurt
aggiungete il latte, il cioccolato sciolto e il nesquik
azionate la gelatiera per 20 minuti
mettete in coppa e godetevi il refrigerio
adesso vado a godermi la fresca merenda prima che si scioglie
buona merenda a tutti

domenica 6 settembre 2015

penne alla farina di semi di canapa con peperoni

dopo tanti giorni di caldo afoso è finalmente arrivato il fresco
subito la voglia di cucinare si inizia a sentire
oggi vi offro questo piatto di pasta alternativo
non preparato da me provatelo
cosa ci occorre
3 etti di pasta
2 peperoni
1 cipolla di Tropea
olio
sale
come si prepara
in una padella antiaderente
versate l'olio evo quanto basta
aggiungete i peperoni tagliati a strisce
la cipola a fette sottili
fate cuocere per circa 20 minuti
lessate la pasta
aggiungetela al sugo di peperoni
se serve qualche cucchiaio di acqua
 di cottura per amalgamare
mescolate
servite
commenti
mio figlio ha detto che è buona 
 la pasta somiglia a quella integrale

dall'archivio idee adatte alla stagione

La tarte mediant

ecco ci siamo il periodo più in.... dell'anno insostenibile per alcuni, inebriante per altri incasinato,in......qui aggiungete tu...