domenica 14 febbraio 2016

graffette di patate... per i quanti modi di fare e rifare


questo mese andiamo nella cucina di Anisja per i quanti modi di fare e rifare
non potevo mancare la ricetta
è quella delle graffette di patate
come resistere
morbide,golose,da mangiare con gli occhi ,con il cuore ed infine con la bocca
con quei granelli di zucchero che ti ritrovi dapperttutto
anche questo fa parte del gioco
purtroppo le mie graffe sono venute un pò più scure
causa la mia disattenzione
la causa è l'olio non deve raggiungere una notevole temperatura
ma io mi sono allontanata
comunque sono ugualmente buone e sono ugualmente finite subito
visto che dovevamo postarle per San Valentino
ho dato a qualcuno la forma di cuore
ho modificato leggermente la ricetta per mancanza di farina
vediamo cosa ho usato
400 gr di patate lesse
400 gr di farina manitoba
200 gr di farina di segale
16 gr di lievito di birra secco
80 gr di burro
80 gr di zucchero
3 uova intere + 1 tuorlo
1/4 di rum
per cuocere
olio di semi di arachidi
per guarnire
zucchero semolato
impasto graffe

come si prepara

lessate le patate
sbucciatele e passatele allo schiaccia patate
aggiungete le farine
lo zucchero,le uova,il lievito
il burro, il rum e il sale
impastate
lasciate lievitare per 2 ore circa
formate dei cilindri che taglierete a pezzi
attorcigliate
e formate delle graffette
oppure stendete l'impasto
con il mattarello su un piano infarinato
tagliate dei rettangoli su cui incidete dei cuori
tagliate dei cerchi
lasciate lievitare per 2 ore
friggete 2-3 pezzi alla volta in una capiente pentola alta
con olio caldo
lasciate gocciolare su carta assorbente
passate nello zucchero semolato
servite
buona merenda e BUON SAN VALENTINO
con questa ricetta partecipo... ai quanti modi di fare e rifare
il prossimo mese saremo nel

33 commenti:

  1. Buona domenica carissima Paola!
    Oggi, San Valentino, tra rose, cioccolatini e dolci parole d'amore.. spiccano nella “blogsfera” anche tante golose, fantastiche graffette di patate, che fanno venire l'acquolina in bocca a molti!! Davvero difficile resistere...
    Cuochina, Anna e Ornella ti ringraziano di cuore per la meravigliosa versione che hai condiviso nella nostra bellissima, grande cucina aperta!

    Il prossimo appuntamento è per il 13 marzo con un classico dolce pasquale della cucina greca Tsoureki di Pasqua di Marina, non mancare!!

    Un abbraccio
    Cuochina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certamente ci sarò,un abbraccio e buona domenica a voi

      Elimina
  2. Deliziose anche le tue graffette, concordiamo con la tua descrizione esperienza sensoriale a 360°, alla prossima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie,felice domenica,alla prossima golosità

      Elimina
  3. ma non ho capito perchè si chiamano graffe veramente tu lo sai? noi le chiamiamo molto semplicemente ciambelline di patate dolci.
    posso averne un pezzettino? slurp...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non lo so perchè le chiamano così chiederò,prego serviti pure,un abbraccio

      Elimina
  4. mai usata la farina di segale, devo provare!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. provala anche per la pizza,il pane e i dolci in genere a me piace,felice domenica

      Elimina
  5. Si, bisogna fare attenzione all'olio ... scure però sono ancora più buone :-)
    Quante ne abbiamo fritte cara Paola!
    Grazie per la bellissima versione con farina di segale e per la compagnia :-)
    Buona domenica e alla prossima ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te alla prossima,felice serata

      Elimina
  6. Gnammm... e a forma di cuore sono perfette per oggi :)
    Anche qualcuna delle mie è venuta troppo scura, ma non ha perso in sapore profumo fragranza.... buonissime, semplicemente. Bravissima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si si nonostante tutto sono buonissime lo stesso,grazie cara,felice sera

      Elimina
  7. Ottime con la farina di segale.... quanto mi piacciono, da fare tutto l'anno, non solo a carnevale!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come dice mia figlia,buone sempre,un bacione

      Elimina
  8. Sono venute benissimo....solo un pò più colorate!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. purtroppo si un attimo di disattenzione ed ecco quello che succede ma il sapore e la goduria uguali,felice sera

      Elimina
  9. Mi intriga moltissimo l'uso della farina di segale nell'impasto..non oso immaginarne il sapore pieno e corposo :-P Ho l'acquolina al solo pensiero :-P
    Bravissima Paola e felice serata <3

    RispondiElimina
  10. Goduriosissime,troppo golose e di una bontà unica:))mi hai fatto venire un'acquolina incredibile Paola,bravissima,ti faccio i miei migliori complimenti:)).
    Un bacione e buona settimana:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie,peccato siano finite,da rifare,un bacione e buona settimana a te

      Elimina
  11. Chi potrebbe resistere a una di queste ciambelle?

    RispondiElimina
  12. Adoro le ciambelle di patate, così le chiamiamo noi dalle mie parti! Sono deliziose le tue, ne prendo una ;-)! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. serviti pure,si anche qui a Pesaro le chiamano ciambelle,nel meridione invece non so perchè graffe,l'impasto è lo stesso ed anche la bontà,questo è quello che conta,un abbraccio a te carissima

      Elimina
  13. adoro le graffe il mio problema è la mancanza di forza di volontà nel smettere di mangiarle!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco, una tira l'altra,baci a te

      Elimina
  14. Anch'io mi sono allontanata un attimo e ne ho bruciate un paio, bisogna fare molta attenzione alla frittura! Però ti sono venute bene comunque, e la farina di segale è sicuramente un valore aggiunto. Troppo carine quelle a forma di cuore!

    RispondiElimina
  15. Anch'io mi sono allontanata un attimo e ne ho bruciate un paio, bisogna fare molta attenzione alla frittura! Però ti sono venute bene comunque, e la farina di segale è sicuramente un valore aggiunto. Troppo carine quelle a forma di cuore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si fare attenzione è forse la cosa più importante nella frittura,l'olio non deve superare mai la temperatura voluta,grazie sei stata molto carina,un abbraccio

      Elimina
  16. Ciao Paola,ma com'è ho fatto a perdermi queste delizie! Che golosità sublime! Bravissima!!!
    Un caro abbraccio e felice settimana!
    Laura<3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ora ci sei,questo conta,un abbraccio

      Elimina
  17. ciao Paola,
    eccoci...
    ma che belle ...sei riuscita a rendere anche nelle forme la
    bellissima descrizione delle graffe
    "da mangiare con gli occhi ,con il cuore ed infine con la bocca"
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina

ingredienti

acciughe aceto albicocche albume alcool alkermes amarene amido anguria o cocomero arancia arista aromi asparagi avena baccalà banana basilico bicarbonato bietole birra biscotto branzino brioche bucce di cavolo burro burro d'olio cacao caffè canditi carciofi carne carne tritata cavolfiore ceci ciliegie cime di rapa cioccolato corn flakes crema crusca fagioli fagiolini farina farina di castagne farina ai 5 cereali farina di ceci farina di cocco farina di farro farina di mais farina di mandorle farina di riso farina di segale farina di semola farina Electa farina integrale fecola fichi formaggio formaggio spalmabile fragole frutta secca frutti di bosco fruttosio funghi gamberi gelatina glucosio grano grissini guanciale lasagna latte latte condensato latte di mandorla licoli lievito lievito di birra lievito madre secco mafalde maizena mandarini mandorle Manitoba marmellata marzapane mascarpone mela melanzane meringhe merluzzo miele mozzarella nocciole noce nutella olio olive orata orzo pan di spagna pancarrè pancetta pandoro pane pane grattugiato pane raffermo panna panna da cucina parmigiano pasta pasta brisee pasta di riporto pasta madre pasta per pizza pasta sfoglia patate pavesini pecorino peperone pere PESCE pesche pesto petto di tacchino piadina piselli pizza polpo pomodoro prosciutto provola ricotta riso riso soffiato rum salmone salsiccia savoiardi semi semolino speck spinaci spumante tacchino tagliatelle tonno torrone uova uvetta verdura verza vino vongole yogurt yogurt greco zafferano zenzero zucca zucchero zucchero di canna zucchina

contest

partecipo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...