mercoledì 19 novembre 2014

Cucina della Campania : le allesse


























Questo mese il gruppo Cucina e Territorio di Casa Nostra
ha proposto: vino e castagne
ecco l'occasione per rifare le allesse.
Quando ero piccola mio papà
la domenica mattina ci preparava le allesse
a lui piacevano tanto
ma non poteva mangiarle
e quindi le preprava a noi
si accontentava di vedercele mangiare
quando poi siamo diventati adolescenti
sia io che mio fratello allora si sa quella
è l'età della forma fisica perfetta
e poichè le castagne sono caloriche
non le volevamo più
ma mio papà ogni tanto ci provava
le sbucciava,le cuoceva e ce le offriva pr la colazione
iniziò ad un certo punto ad offrirle anche a mio marito
quando ci siamo sposati
oggi è stato mio amrito a sbucciarle
cuocerle con alloro e sale
che buoneeeeeeeeeeeeeee
ops ma ancora non ho detto cosa sono
le allesse sono le castagne sbucciate e cotte con la pellicina
sono buonissime
non ne ricordavo più il sapore
perchè finora io ero attenta alla linea
adesso se devo essere sincera
mi sono stufata"scocciata"
di stare attenta e quindi
vediamo come si preparano
si sbucciano le castagne
cioè si toglie la buccia
ma non la pellicina
si mettono in una pentola
 con acqua fino a coprirle
alloro ed un pizzico di sale
si lasciano cuocere
fino a quando sono  morbide
si sentirà un profumo di alloro
per tutta la casa
le castagne allesse
si servono in una tazza
con un pò di sughetto
offro questo semplice e delizioso piatto
alle amiche della Cucina e Tradizione di Casa Nostra
vediamo cosa ci offrono
Cucina del Friuli Venezia Giulia(Stefania):mele col vino bianco mei cul vin blanc
Cucina della Lombardia Carla): Busecchina
Cucina della Toscana ( Ilenia):Lasagne batarde o ""Armelette"
Cucina del Piemonte (Artù): Vino bollito (vein brule)
Cucina del Lazio (Silvia):Castagnaccia
Cucinadella Basilicata (Nanà):crostata con il castagnaccio ricetta di famiglia
Cucina della Sicilia (Patrizia):fasuoli e cruzzitieddi
Cucina della Calabria(Giovanna ):pitticelle i castagne ciambelline di castagne
Cucina della Campania Io Paola: le allesse















il nostro banner


38 commenti:

  1. Tu non sai quanto io ami queste castagne!!sono napoletana trapiantata a Palermo per amore da 11 anni,queste castagne le adoro ma qui non hanno il"palato"per gustarle,quindi non le preparo mai solo per me

    RispondiElimina
  2. Che buone !!! si fanno anche da noi in modo un po' diverso e le chiamiamo "Ballotti" me le faceva mia nonna e le adoro!! Ottima ricetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le ballotte sono quelle con tutta la buccia che si fanno anche a Napoli,queste hanno solo la pellicina
      comunque sono buonissime vero,un bacio

      Elimina
  3. Sono proprio queste le ricette che adoriamo, sono queste le tradizioni del territorio che ci fanno venire voglia di condividere le nostre origini e i nostri ricordi. Buonissime e golose queste castagne. E' pur vero che sono caloriche, ma facciamolo uno strappo alla regola....dai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. purtroppo sono caloriche ma tanto buone,ogni tanto si può trasgrediere,un bacio

      Elimina
  4. accetto con piacere le tue allesse, mi piace molto il gusto dell'alloro e penso che con le castagne leghi benissimo. Complimenti.

    RispondiElimina
  5. non conoscevo questo modo di mettere in tavola le castagne, ma lo apprendo con enorme piacere

    RispondiElimina
  6. Che bello in fondo infondo le nostre ricette non sono molto diverse, una lunga cottura di questo prezioso frutto.
    Va beh, da me di calorie ce ne sono ancor di più ma come dice Artù uno strappo ogni tanto ci sta.
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certamente uno strappo ci sta,baci

      Elimina
  7. quindi se le preparava ma non le poteva mangiare l'amore si raddoppia eh? grazie del racconto e della ricetta golosissima :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero,l'amore dei genitori è assoluto,un bacio e grazie

      Elimina
  8. Buone e da provare! Grazie per la ricetta.

    Annalisa

    RispondiElimina
  9. Particolari così!!!!! io le ho sempre mangiate arrosto!!!! mi piacciono.. un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono completamente diverse,provale,un bacio a te

      Elimina
  10. wow che belle queste castagne!Non conoscevo proprio questa modalità per prepararle!

    RispondiElimina
  11. Che bella ricetta e che bella iniziativa! Un abbraccio ^_^

    RispondiElimina
  12. Quanto mi piacciono le castagne..... bravissima!!!!

    RispondiElimina
  13. bella ricetta della tradizione questa la tua! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  14. Ciao Paola, le conosco, sono deliziose... Bravissima, mi hai fatto venire voglia di prepararle :) Un bacione, buona giornata! :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le conosci vero, da buona napoletana le prepari anche,un bacio e grazie

      Elimina
  15. Chissà che bontà, non conoscevo la ricetta, grazie cara!!
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  16. Mmmmm saranno buonissime! Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si,si sono buonissimi,grazie un bacio

      Elimina
  17. Anch'io non riesco a mangiarle e mi piacciono da morire!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. posso capirti,grazie di essere passata

      Elimina
  18. Mi piacciono moltissimo ma devo trovare un compagno che me le sbuccia però....Bella questa iniziativa delle ricette regionali baci cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bella l'iniziativa ma anche io ti consiglio di trovarti qualcuno che le sbuccia,io sono stata fortuanta,un bacio

      Elimina
  19. Paola che buone le castagne! Cotte così con la pellicina non le conoscevo! Ma poi si sbucciano facilmente? Comunque sia grazie per averle ccondivise. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se ti riferisci alla pellicina si toblie subito
      per la buccia ci vuole solo un po' di pazienza ma è semplice da fare,buona domenica

      Elimina

ingredienti

acciughe aceto acqua di cocco albicocche albume alcool alkermes amarene amido anguria o cocomero arancia arista aromi asparagi avena baccalà banana basilico bicarbonato bietole birra biscotto branzino brioche bucce di cavolo burro burro d'olio cacao caffè canditi capperi carciofi carne carne tritata cavolfiore ceci ciliegie cime di rapa cioccolato cocco corn flakes crema crusca fagioli fagiolini farina farina di castagne farina ai 5 cereali farina di ceci farina di cocco farina di farro farina di mais farina di mandorle farina di orzo farina di riso farina di segale farina di semola farina Electa farina integrale fecola fichi formaggio formaggio spalmabile fragole frutta secca frutti di bosco fruttosio funghi gamberi gelatina glucosio grano grissini guanciale lasagna latte latte condensato latte di mandorla licoli lievito lievito di birra lievito madre secco mafalde maizena mandarini mandorle Manitoba marmellata marzapane mascarpone mela melanzane melone meringhe merluzzo miele mozzarella nocciole noce nutella olio olive orata orzo pan di spagna pancarrè pancetta pandoro pane pane grattugiato pane raffermo panna panna da cucina parmigiano pasta pasta brisee pasta di riporto pasta madre pasta per pizza pasta sfoglia patate pavesini pecorino peperone pere PESCE pesche pesto petto di tacchino philadelphia piadina piselli pizza polpo pomodoro prosciutto provola ricotta riso riso soffiato rum salmone salsiccia savoiardi semi semolino speck spinaci spumante tacchino tagliatelle tonno torrone uova uvetta verdura verza vino vongole yogurt yogurt greco zafferano zenzero zucca zucchero zucchero di canna zucchina

partecipo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...