martedì 6 gennaio 2015

La ciambella dei Re Magi: dolce della tradizione e della nostalgia




















Sono in ritardo sulla tabella di marcia
ma non potevo non postare questa ciambella
che  preparo ogni anno da 20 anni,
 non fa parte della tradizione partenopea
ma fa parte della tradizione di famiglia.
Vent'anni fa trovai nelle mie riviste questo dolce d'oltralpe.
La ciambella dei Re Magi
È un dolce francese, che rievoca l'arrivo dei Re Magi da Gesù Bambino,
 giornata che nella cultura pagana corrisponde all'Epifania.
È ricco di frutta candita ,come tutti i dolci natalizi,
 ma ha un segreto, ed è proprio per questo
che é tanto atteso qui a casa soprattutto da mio figlio:
 la monetina.
Ricordo che quando mio figlio era piccolo voleva la monetina
allora chiedeva la prima  fetta sottile
poi se non c'era la monetina ne chiedeva un'altra
poi un'altra nel pomeriggio insomma fino a quando non usciva
la monetina a qualcuno della famiglia  era sempre lì intorno.
La monetina si aggiunge alla fine nell'impasto,
si dice che colui che la troverà sarà fortunato tutto l'anno.
Quest'anno visto il ritardo ho velocizzato la ciambella
che essendo un lievitato avrebbe avuto di maggior tempo di lievitazione,
ma ieri sera  ho modificato leggermente la ricetta
aggiungendo anche la farina di farro  ed il lievito per dolci,
un pò più di latte e tanto zucchero a velo,
avevo dei dubbi sul risultato,l'ho lasciato  lì a raffeddare
e questa mattina volevo decorarlo,ops,
ho scoperto che ne manca la metà:
 mio figlio ieri sera,cioè stanotte, insieme alla morosa ha apprezzato,
allora non ho dubbi è venuta bene,  non so neanche se ha trovato la monetina.
E' un dolce della tradizione cristiana,
si usa prepararlo nei paesi dove la tradizione cristiana
 è molto sentita:Francia,Spagna
 da come vedo nel web anche in Italia
ma è anche un dolce della nostalgia:
 chi di noi non ha nostalgia di quando era piccolo;
 ricordo quando ero piccola io,
noi al Sud non avevamo Babbo Natale ma la Befana
che portava giocattoli e caramelle.
La sera del 5 gennaio facevo fatica a dormire
perchè volevo vedere l'arrivo della Befana e puntualmente mi addormentavo
quando mi svegliavo la mattina era tutto lì :giochi e calza piena,
ma quando era venuta,come aveva fatto a non farsi sentire,
non lo riuscivo a capire e l'anno dopo uguale stessa scena
 aspettavo ma poi mi addormentavo,
tutto il giorno a giocare con il nuovo gioco e ogni tanto
qualche caramella o cioccolatino ,l'ultimo giorno delle vacanze che brutto
il giorno dopo lasciare lì il giocattolo da solo per andare a scuola
quando sono diventata mamma ho inserito l'arrivo di Babbo Natale
 per i miei figli perchè giustamente si hanno tutti i giorni delle vacanze
per godersi il proprio giocattolo
e alla Befana arrivano solo caramelle e la ciambella,
mi suggerisce mio figlio.
Oggi sono stata un pò lunga spero di non avervi annoiata
ma adesso passiamo a vedere
 cosa occorre e come si prepara
per una Ciambella dei Re Magi con lievito per dolci e farina di farro
la farine usate sono del Il Molino Chiavazza

in una ciotola montare 2 uova e 100 gr di zucchero semolato
aggiungere 100 gr di burro morbido
montare
aggiungere alternando 300 gr di farina 00+150 gr di farina di farro
e 280 gr di latte caldo
una bustina di lievito per dolci,aroma di vaniglia
montare tutto
imburrate una teglia a ciambella da 22 cm
versate il composto
agiungete in un punto la monetina ben lavata
in forno a 180° per 40 minuti
una volta fredda coprite con zucchero a velo
e ananas,mango,arancia  e tutti i frutti canditi che volete
servite, buonissima
con questa ricetta partecipo al contest di
cultura del frumento con i dolci della befana


e di  di cucina in cucina con i dolci della nostalgia  
 

38 commenti:

  1. Non conoscevo ne la ricetta ne l'usanza della monetina! Buona e dolce epifania!

    RispondiElimina
  2. bellissima Paola, da noi si prepara un dolce simile e si mette dentro una fava di cioccolato (una volta la monetina) ti è venuta benissimo davvero, brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti ho visto in giro che alcuni mettono la fava,io sono rimasta così come ho letto tanti anni fa,felice serata

      Elimina
  3. Bellissima!!!! è evidente quanto sia buona, ne manca quasi la metà!!!! di strada ne ha fatta tuo figlio dalla prima fettina sottile :-)
    Una curiosità, la rivista in questione è un vecchio numero di Cucina Moderna? c'è l'ho ancora, conservato da qualche parte. L'ho fatta anch'io a suo tempo, ma non è venuta mica così buona come a te!!!!
    Buon inizio 2015!!!!
    A presto ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, la rivista è un vecchio numero di "dolci",rivista che oggi,già da qualche anno, non è più in edicola,era una fantastica rivista che compravo tutti i mesi,a cui spesso mi rifaccio per preparare dolci di ogni genere,buon 2015 a te

      Elimina
  4. Tesoro è davvero stupenda questa ciambella..complimenti e buona Epifania <3

    RispondiElimina
  5. Ciao Paola, finalmente passo da te! Mi riprometto sempre di farlo, ma il tempo è poco ed i commenti su Fb sono molto più veloci, anche se è sempre bello leggere le storie che stanno dietro le ricette, in particolare quando parlano di famiglia e di affetti importanti.
    Ti auguro un anno sereno

    RispondiElimina
  6. Pensa che l'usanza della monetina c'è in Grecia ma a Capodanno con un dolce un po' simile a questo! Grazie mille per questi ricordi e per questa ricetta. Un bacione e a presto Paola!
    Ale

    RispondiElimina
  7. Un dolce veramente interessante oltre che golosissimo: trovo veramente originale la tradizione di inserire la monetina nell'impasto, non ne avevo mai sentito parlare:) l'aspetto di questa ciambella è bellissimo, ti è venuta troppo bene e immagino la bontà, bravissima:))
    un bacione e grazie sia per la ricetta che per il post interessantissimo:))
    Rosy

    RispondiElimina
  8. Ma sai che anche mio figlio quest'anno voleva il dolce con la monetina dentro!!!!! Mi piace molto la tua idea e quasi quasi glielo preparo anche se le feste sono finite, grazie e buon anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma si anche se le feste sono appena finite siamo ancora in tema,preparagli questo dolce favoloso e simpatico,mia figlia mi ha chiesto il bis,,un bacio e buon anno a te

      Elimina
  9. che bel post! bellissima la tua ciambella colorata e golosa! sei sempre fantasiosa e bravissima!! bacioni cara

    RispondiElimina
  10. Paola carissima, che splendida storia,
    mi piace molto l' idea d' inserire la monetina nella torta!
    Questa deliziosa ciambella deve essere
    di una bontà unica! Bella e colorata, bravissima!!!
    Un abbraccio Laura♡♥♡

    RispondiElimina
  11. Quanto fa festa questa ciambellona cara Paola!!!! Golosa e bellissima, complimenti!!!!

    RispondiElimina
  12. Quando sono belle queste ricette. Conservate e replicate negli anni, sempre amate e attese da tutti! Grazie per averla condivisa. La proverò.
    Buon anno.

    RispondiElimina
  13. Bellissima questa ricetta, deve essere davvero deliziosa! Complimenti Paola e tanti auguri per un nuovo anno ricco di gioia, salute e serenità <3 Un abbraccio :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auguro anche a te un anno ricco di saute,gioia e felicità,un bacione

      Elimina
  14. ah! La monetina vera? Mizzica io credevo di cioccolato ahahahah che bella questa torta e tuo figlio non si smentisce ahahahah
    brava, buon anno
    Cla

    RispondiElimina
  15. Non conoscevo questo dolce deve esere delizioso, il prossimo anno lo preparo !
    Ancora buon anno!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  16. Ciao Paola, non conoscevo questo dolce, molto bella la tradizione!! Ehehe troppo forte tuo figlio, non c'è soddisfazione più grande di vedere apprezzate le nostre ricette e lui ha sicuramente apprezzato!!! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è verissimo quando apprezzano siamo molto felici e soddisfatte e mio figlio quando apprezza si vede,un bacio a te

      Elimina
  17. uh ma che bello!!! una vera magia!!!! ora però lo voglio sapere, se tuo figlio nella metà che s'è spazzolato con la morosa ha trovato la monetina!! ma secondo me sì, altrimenti sarebbe andato avanti a oltranza come quando era piccolo!
    bellissima la storia, altro che noia Paola! l'ho letta tutta d'un fiato!
    e poi ti giuro... questa cosa della monetina mi fa troppa allegria!
    che bello! grazie cara!
    un abbraccio e un sorriso :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'ha trovata la monetina e c'è l'ha mostrata il giorno dopo,ti ringrazio della simpatia a presto,baci

      Elimina
  18. Che magnifica torta Paola...e splendida foto...complimentissimi!!!

    RispondiElimina

dall'archivio idee adatte alla stagione

carnevale 25 ricette dolci e salate

ecco 25 ricette  dolci e salate per il Carnevale qui per vederle tutte