venerdì 31 luglio 2015

farfalle con sugo alle polpettine

quando ero piccola mia nonna spesso
mi chiedeva di preparare le polpettine di carne
che  palle incubo
fare quelle piccolissime palline di carne
era una vera tortura
oggi io le ho fatte
un pò più grandi
non perchè non avevo voglia
ma perchè volevo che si vedessero nel sugo
buone le polpettine
rendono la pasta speciale, da gran festa
si potrebbe aggiungere qualche pisello per completare
ma la mia secondogenita che ieri ha compiuto 18 anni
non ama i piselli e molte altre cose a dire il vero
per i suoi 18 anni abbiamo pranzato insieme a casa
poi di sera siamo andati fuori a cena
sabato grande festa con amici
la torta preparata ma non l'ho assaggiata,
spero che arrivino almeno le foto altrimenti addio
vediamo cosa ho usato per questa golosa pasta
3 etti di carne tritata di amnzo
70 gr di pane raffermo
2 uova intere
sale
1 dl di latte
1 bottiglia di passata  di pomodoro
3 etti di pasta formato farfalle
olio evo
come si prepara
in una pentola mettete il pomodoro,l' olio evo, il sale
lasciate cuocere per 30 minuti
nel frattempo preparate le polpettine
bagnate il pane raffermo nel latte
strizzatelo
in una ciotola mettete il pane, la carne, il sale,le uova
mescolate
prendete un cucchiaino da caffè
prelevate la quantità per fare le polpettine
sul palmo della mano sinistra appoggiate la carne
girate il palmo della mano destra sulla carne
formate una pallina
appoggiate le pallina in una padella con olio evo
lasciate friggere per qualche minuto
giratele con attenzione
lasciate cuocere qualche minuto
togliete
continuate fino a finire la carne
versate le polpettine nel sugo
amalgamate
lasciate riposare
lessate la pasta
versate la pasta in una grande ciotola
versate il sugo con le polpettine
mescolate
servite

mercoledì 29 luglio 2015

zuccotto Oreo gelato




















questo è il periodo dei compleanni
ieri è stato  il compleanno di mio figlio
il primogenito
ha compiuto 23 anni
ricordo 23 anni fa con questo caldo e un bel pancione
andare in ospedale alle 3 di mattina
dove alle 9 nacque Antonio
la mia prima domanda fu come sta
poi dopo è maschio o femmina
quei momenti sono importantissimi per l'equipe che ti segue
un minimo errore e tutto può cambiare
l'ho capito osservando la mia ostetrica
che si sentiva responsabile
sembrava avesse paura di sbagliare
ma poi tutto è andato benissimo
approfitto per fare un in bocca al lupo
a tutte le donne che devono partorire
oggi la torta di compleanno è senza cottura
























zuccotto gelato con Oreo
vediamo cosa occorre
per il gelato alla crema 

4 uova
130 gr di zucchero semolato
500 ml di latte
1 dl di panna fresca
altri ingredienti
100 gr di cioccolato fondente o gocce
1 dl di gelato al cioccolato
2 pacchi di biscotti oreo
caffè
come si prepara
per il gelato














prepariamo una crema inglese

in una pentola
lasciate riascaldare il latte
nel frattempo montate le uova con lo zucchero
aggiungete il latte a filo
mescolate girando su fuoco vivace
io uso il frustino
non deve mai raggiungere il bollore altrimenti impazzisce
appena è vicino al punto di bollitura
abbassate la fiamma e continuate a girare fino a velare il cucchaio
la crema si rassoda un pò ma è ancora semiliquida
lasciate raffreddare
versate nella gelatiera e azionate
dopo 30 minuti il gelato è pronto
aggiungete il cioccolato a pezzi
o le gocce
mettete in frezeer per 1 ora
montate la panna
aggiungegetela al gelato
mescolate dall'alto verso il basso
per non smontare la panna
mettete in frezeer
assemblaggio















rivestite lo stampo a cupola
con carta forno bagnata
ricoprite con biscotti oreo
spruzzate con il caffè
versate a cucchiaiate il composto gelato
con una spatola livellate sui bordi
lasciate al centro un piccolo spazio
versate nel centro il gelato al cioccolato
volendo mescolate con un cucchiaio di panna
livellate
in frezeer per alcune ore
servite
fresco e goloso
NB l'aggiunta di panna al gelato serve per togliere
quell'odore di uova oppure si può optare per un gelato senza uova
al taglio il biscotto costringe alla fetta irregolare

giovedì 23 luglio 2015

stecchi alle fragole e yogurt


stecchi veloci,golosi e light
la lista degli ingredienti è brevissima
solo due
yogurt e purea  di frutta
in uguale quantità
io ho usato per 4 stecchi
240 di yogurt bianco magro
240 gr di purea di fragole
qualche goccia di tic


come si prepara
nel mixer frullate le fragole
se volete potete passare la purea al setaccio
aggiungete lo yogurt freddo di frigo
mescolate
aggiungete qaulche goccia di tic
mescolate
versate negli stampini
aggiungete lo stecco
in freezer per tutta la notte
servite a fine pasto,per la merenda
anche per la colazione può andar bene
potete sostituire le fragole con altra frutta
io ho provato anche con il cocomero

martedì 21 luglio 2015

pan di spagna con crema e fragole

buon martedì
lo so insisto ma a noi è piaciuta tanto
la mia terza torta del blog
buona e golosa, fresca e invitante
questa volta rispetto alla prima volta
ho aggiunto le fragole
buonissima,morbida
nel prepararla mi ha aiutato mia figlia
e la memoria è tornata indietro nel tempo
questa era una ricetta di mia nonna
che preparava ogni tanto e  la farciva con la crema
velocemente e voilà merenda di festa pronta
io ricordo che mi mandava a comprare il cremone e il tartaro
che oggi sostituiamo con il lievito per dolci
quando mi diceva : vuoi andare  a comprare il cremone
capivo che era in arrivo la torta
allora correvo a prenderlo alla drogheria vicino casa
ritornavo tutta contenta e per affrettare la preparazione,
sono sempre stata una super golosa,
iniziamo a montare le uova con lo zucchero, allora non vi era
comunque mia nonna non usava lo sbattitore elettrico
ma la frusta a mano o la forchetta
e montare le uova con lo zucchero era lungo e per me anche faticoso
poi lei proseguiva e io aggiungevo la farina a cucchiai ed il lievito
quando faceva il pan di spagna per la torta dei compleanni
non metteva il lievito era un lavoro di montatura doppio albume e rossi
ma con questa torta per la merenda aggiungeva cremone e tartaro
per far prima, imburrava la teglia che ho usato anche io
versava il composto,ed in forno
poi diceva:"Dolce nel forno bene per tutto il mondo"
sempre ogni volta che infornava qualcosa
ad un certo punto si iniziava a sentire un profumino
e guardando scoprivo con meraviglia che l'impasto aumentava,
mi è piaciuto molto rifarla
in questo caso tre generazioni unite grazie ad  un dolce
bello, chissà che non riuscirò a condividerla con qualche nipote
ma adesso sto correndo troppo
passiamo alla ricetta
vediamo cosa occorre
per il pan di spagna
5 uova
300 gr di zucchero semolato
io ho messo
200 gr di zucchero semolato
300 gr di farina
1 bustina di lievito per dolci
per la crema
500 ml di latte caldo
3 tuorli
3 cucchiai +1 di zucchero
3 cucchiai di farina
aroma: limone o altro a piacere
Come si prepara
per la crema
in una pentola unite zucchero e tuorli
aggiungete la farina
versate mescolando il latte caldo a filo
mettete sul fuoco lasciate cuocere sempre mescolando
fin quando non diventa un composto denso
lasciate raffreddare crema e torta
alla crema per evitare che si formi la pellicola densa
aggiungete spolverizzando 1 cucchiaio di zucchero
per il pan di spagna
montate le uova con lo zucchero
aggiungete il lievito e  la farina a cucchiai
continuate a montare
foderate con carta forno una teglia di 24 cm
versate il composto
in forno a 180 per 30 minuti
una volta cotta tagliate la torta
versate la crema ,le fragole
coprite con l'altra metà di torta
spolverizzate di  zucchero a velo
servite volendo anche fredda è srabuona
con questa ricetta partecipo al contest
con questa ricetta partecipo al contest di

domenica 19 luglio 2015

Cucina della Campania: montanara: pizza fritta





















per il mese di luglio noi di Cucina e tradizione abbiamo deciso
senza un tema preciso di postare  il piatto estivo
che meglio rappresentasse la propria regione
la cucina campana è una cucina ricca di piatti da mangiare velocemente
per l'estate non poteva mancare un piatto da gustare in piena  libertà
seduti o in piedi, in giardino, per strada o a casa
la montanara
pizza fritta o al forno con pomodoro e pezzetto di mozzarella
vediamo cosa occorre
500 gr di farina per pizza
5 gr di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di sale e 1 di zucchero
1 cucchiaio di olio evo
200 ml di acqua naturale meglio se non di rubinetto
se l'impasto non viene omogeneo
potete aggiungere ancora 10-20 ml di acqua o di latte tiepido
sugo di pomodoro
1 mozzarella
basilico
olio per frittura
come si prepara
in una ciotola capiente versate la farina
al centro l'acqua,l'olio e lo zucchero ai lati il sale
aggiungete il lievito sbriciolato e fatelo sciogliere nell'acqua
se preferite potete a parte far sciogliere il lievto nell'acqua
e aggiungerlo alla farina
mescolate incorporando pian piano la farina
se vedete che il liquido non è sufficiente
aggiungete ancora un pò di acqua
formate una palla
lavoratela per circa 10-12 minuti sul piano di lavoro
prendete l'impasto tagliatelo in 10 pezzetti













mettete a lievitare in un luogo caldo e lontano dalle correnti

dopo circa 2 ore
mettete due padelle sul fuoco
in una vesate il pomodoro,il basilico e il sale
lasciate cuocere per 15 minuti
nell'altra padella versate l'olio da frittura
quando è caldo
prendete una pallina ,schiacciatela
appoggiate le mani sul bordo e girando torno torno
allargate la pizza  con le mani
versate nell'olio
lascaite cuocere alcuni minuti
girate la pizza
togliete dal fuoco
nel frattempo avete allargato un'altra pallina
sulle pizze pronte versate un cucchiaio di pomodoro
al centro ed un pezzetto di mozzarella
una foglia di basilico
qualcuno aggiunge una grattugiata di parmigiano
tenete in caldo
servite, buonissime
potete anche cuocerle al forno
invece di mettere le pizze nell'olio
appoggiatele  sulla teglia distanziate
versate pomodoro  e basilico
in forno a 180° per 15-20 minuti
all'ultimo minuto aggiungete i pezzetti di mozzarella
andiamo nelle cucine delle nostre amiche
per vedere cosa ci hanno regalato
Cucina della Lombardia: Strachìn Gelàd - stracchin gelato
Cucina del Friuli Venezia Giulia: nuvole di farina
Cucina del Piemonte: la casa di artu
Cucina della Toscana :senti che profumino
Cucina del Lazio: pomodori ripieni di riso
Cucina della Campania : montanara,pizza fritta
Cucina della Basilicata: sognando in cucina
Cucina della Puglia: Acqua sale
Cucina della Calabria: ciambella di tonno, n'duja e cipolla di Tropea
Cucina della Sicilia:angolo cottura
ecco il banner e qui tutte le ricette campane
le mie ricette
partecipo al contest di Petrosina Aspettando l'estate

mercoledì 15 luglio 2015

sciroppo di menta home made con la stevia o zucchero


qui è ritornato il caldo bello intenso
un pò meno afoso della scorsa settimana
ho deciso di prepararmi a casa lo sciroppo di menta
semplicissimo
ho aggiunto la stevia invece dello zucchero
e forse direbbero i precisi
non hai creato più uno sciroppo
quasi mieloso
à vero a me è venuto un pò più acquoso
ma profumatissimo e dissetante
vediamo cosa ho usato
20 gr di menta fresca
1 litro di acqua bollente
200 gr di stevia
se volete usare lo zuccchero
ce ne vorrebbe 1 kg
io l'ho rifatto con lo zucchero
ne ho messo 300 gr
come si procede
ho messso le foglie di menta
pulite con uno strofinaccio
in una ciotola
ho versato l'acqua bollente
subito per la cucina si è sentito un profumo di menta fresca
delizioso,rinfrescante per le narici ed il cervello














ho coperto con pellicola
ho lasciato così per tutta la notte
al mattino ho filtrato l'acqua
ho aggiunto nella pentola la stevia e l'acqua di menta
portare a bollore
lasciar bollire per 10 minuti
lasciar raffreddare
versare nelle bottiglie
io l'ho posto nel frigo
mio figlio si è versato un dito abbondante di sciroppo
ha aggiunto l'acqua
ha bevuto
ha detto che  si sente il sapore di menta
buono,fresco e dissetante

lunedì 13 luglio 2015

ciambella al tè verde senza burro



Un dolce da colazione
morbido,goloso e leggero
vediamo cosa ho usato
6 uova intere
240 gr di zucchero semolato
250 ml di tè verde
aroma di vaniglia
1 bustina e 1/2 di lievito per dolci
500 gr di farina per dolci
200 ml di olio
come si prepara
in una ciotola montate uova e zucchero
aggiungete il tè verde e l'olio
aggiungete la farina ed il lievito
mescolate
imburrate uno stampo
versate il composto
in forno a 180 per 40- 50 minuti
Lasciate raffreddare un po'
Capovolgete la ciambella
spolverizzate con zucchero a velo
Servite
ottimo per la colazione e la merenda
la ciambella al tè è una variante
della famosa ciambella all'acqua
che io ho fatto qui






















con questa ricetta partecipo alla 4° raccolta: biscotti,dolcetti
 e una tazza di tè  di la cascata dei sapori in collaborazione con Antocrea
Biscotti, dolcetti e una tazza di tè raccolta

giovedì 9 luglio 2015

pan di spagna con crema a colazione





















oggi vi offro una mia vecchia ricetta
che ho rifatto per  partecipare al contest
non c'è due senza tre
che prevede di rifare la terza ricetta
apportando delle modifiche
io ho cambiato poco
il primo cambiamento: oggi c'è la foto allora non c'era
secondo: ho sostituito lo zucchero semolato con quello di canna
e ne ho messo un pò di meno
e poi non c'è due senza tre:
ho cambiato assemblaggio
ho cotto tutto insieme torta e crema
è fantastica
ma è leggermente diversa dall'originale
perchè la prima torta
era morbda  base con crema al centro
questa torta è venuta un pò più dura
quasi una morbida crostata
ringrazio Vale  per il contest
perchè mi ha permesso di rifare una ricetta
che probabilmente non avrei rifatto
non perchè non sia  buona
ma perchè si cerca di inserire sempre nuove proposte
invece ho riscoperto quesa torta deliziosa,semplice e genuina
è piaciuta a tutti
visto il caldo una volta raffreddata
ho messo la torta in frigo,tutta la notte,
stamani l'abbiamo mangiata a colazione
buonissima con quella crema fredda
sembrava quasi un gelato
vi passo la ricetta
per il pan di spagna
5 uova
300 gr di zucchero semolato
io ho messo
200 gr di zucchero di canna
300 gr di farina
1 bustina di lievito per dolci
per la crema
500 ml di latte
3 tuorli
3 cucchiai +1 di zucchero
3 cucchiai di farina
aroma: limone o altro a piacere



























Come si prepara
per la crema
in una pentola unite zucchero e tuorli
aggiungete la farina
versate mescolando il latte caldo a filo
mettete sul fuoco lasciate cuocere sempre mescolando
fin quando non diventa un composto denso
lasciate raffeddare crema e torta
alla crema per evitare che si formi la pellicola densa
aggiungete spolverizzando 1 cucchiaio di zucchero
per il pan di spagna
montate le uova con lo zucchero
aggiungete il lievito e  la farina a cucchiai
continuate a montare
foderate con carta forno una teglia di 26 cm
versate 1/4  del composto
sopra versate a cucchiaiate la crema
lasciando il bordo libero
coprite con la  rimanente parte del composto
cercando di coprire bene tutta la crema
in forno a 180 per 30 minuti
io questa volta 40 minuti
ma ho cambiato forno
per decoarare ho
glassate delle fette di perine
ricoperte di zucchero
in forno a 200° per 10-15 minuti
spolverizzate di zucchero
io di canna frullato
aggiungete le perine
servite
buonissima
con questa mia terza ricetta partecipo al contest di
Una fetta di paradiso"Non c'è 2 senza 3" 
coadiuvato da I biscotti della zia

domenica 5 luglio 2015

la pasta sfoglia:saccottini con la crema





























voglia di dolce veloce e goloso,
buono per la colazione o  per il fine pasto
con quella crosticina di zucchero semolato
e piccoli granelli dolci
una vera delizia
provare per credere
vediamo cosa ho usato
per 6 saccottini
2 rotoli di pasta sfoglia
1/2 litro di crema pasticcera
2 uova intere
4 cucchiai di farina
4 cucchiai di zucchero semolato
1/2 litro di latte
zucchero
come si prepara
prepariamo la crema
in una pentola mettiamo le due uova intere
aggiungiamo lo zucchero e la farina
montiamo
aggiungiamo il latte a filo
mescoliamo
sul fuoco sempre girando
fino ad ottenere una crema densa
mentre si raffredda
aprite il primo rotolo di pasta
tagliate con un tagliapasta
io una grossa tazza
degli ovali
farcite con un cucchiaio di crema
chiudete
premete con una forchetta
spolverizzate con zucchero
in forno a 180° per 20 minuti

con questa ricetta partecipo al giveaway di pasticciandoinsieme
giveaway-pasticciandoinsiem

mercoledì 1 luglio 2015

carpaccio di salmone e provola affumicata

primo giorno di ferie
non so quante cose vorrei fare
rassettare,ordinare,riposare,uscire
troppe cose insieme e quindi in cucina
veloce e fresco
quindi vi regalo una ricetta non.ricetta
senza dosi precise
è un piatto veloce
da preparare in anticipo
mettere nel frigo
mangiare quando si ritorna dal mare, dal lavoro
mio marito ha trovato un negozio che aveva la provola affumicata
delizia campana che qui non si trova
non si trovava fino a ieri
adesso la mangerei tutti i giorni per recuperare
vediamo cosa ho usato
alcune fette di salmone marinato
alcune fette di provola affumicata
olio evo
pepe rosa
pomodori
come si prepara
tagliate con la mandolina la provola in fette sottili
alternate in un piatto salmone e provola
versate un filo d'olio evo
volendo sale
pepe rosa
in frigo
con un pomodoro  tagliato a fette
è un ottimo piatto fresco,leggero e goloso
buona estate

dall'archivio idee adatte alla stagione

La tarte mediant

ecco ci siamo il periodo più in.... dell'anno insostenibile per alcuni, inebriante per altri incasinato,in......qui aggiungete tu...